Fashion culture

Galateo della borsa: quelle regole che fanno rima con stile

Galateo della borsa
28-06-2022
Nadine Solano
A mano, con tracolla, con manici. Più o meno grande: a prescindere dalla tipologia, non potremmo mai farne a meno. Ma anche in questo caso è bene sapere cosa stabilisce il bon ton!

Moda e galateo, ecco un altro capitolo: quello riguardante le nostre amatissime borse. Una serie di regole, che in alcuni casi possono sembrare semplici sfumature ma non vanno assolutamente sottovalutate. Insomma, conoscerle è d’obbligo. Rispettarle? In alcuni casi sì, dovremmo farlo. In altri, possiamo considerarle meno rigide. Perché la moda, nel frattempo, ha rivendicato – e conquistato – un grado di libertà nettamente superiore rispetto ai tempi andati. Ma entriamo subito nel vivo della questione, così diventa tutto più chiaro. Focus sul galateo della borsa.

La regola principale

Ecco, questa è la principale regole del galateo della borsa e andrebbe sempre rispettata (anche se molte la ignorano): si tiene a sinistra. Ciò vale in primis per le handbags, ovviamente, ma anche per i modelli a spalla o che si portano sull’avambraccio.

Il motivo? Il braccio destro - quindi anche la mano - deve restare libero per salutare, presentarsi, più in generale interagire con gli atri. Anche sorseggiare in piedi un bicchiere di vino, per esempio. Un po' come Kate Middleton che, in questo, fa decisamente scuola!

Galateo della borsa
Credits: Getty Images

Al ristorante (e non solo)

Un’altra fondamentale regola entra in ballo a proposito di ristoranti e altri luoghi pubblici, nonché occasioni, in cui ci si siede per consumare. Mai, mai e poi mai posare la borsa sul tavolo. Vietatissimo anche poggiarla a terra. Vale pure per quelle più piccole, vogliamo sottolinearlo.

Proprio quelle piccole, semplicemente possono essere messe tra lo schienale e la schiena. Le altre, sulla spalliera della sedia (se hanno la tracolla). Bene anche il gancio reggiborsa, utile trovata dei tempi moderni.  

Galateo della borsa
Credits: Getty Images

Gli abbinamenti

Un caposaldo del galateo della borsa, ma di quelli su cui possiamo soprassedere: dev’essere dello stesso colore delle scarpe. Bisogna dire che questo è uno di quei casi in cui le eccezioni sono quasi diventate la regola, nel senso che non si tratta più di un diktat assoluto.

Anzi, proprio la borsa è ormai diventata il perfetto strumento per arricchire e vivacizzare l’outfit con inaspettate note di colore, che si traducono anche in un più elevato grado di personalizzazione. Idem per gli indumenti. Insomma, puoi fare come ti pare. A patto che le combo risultino di buon gusto, ovvio.

Galateo della borsa
Credits: Getty Images

Le dimensioni giuste

Le dimensioni della borsa devono diminuire man mano che il giorno avanza: è quanto stabilisce il bon ton. La shopping e la tote bag, per esempio, trionfano di mattina; il bauletto va benissimo fino al pomeriggio inoltrato. La pochette e la clutch sono regine della sera e della notte. Questo sulla carta.

Nella pratica, invece, le borse più piccole sono ormai trendy h24. Così come le borse di media grandezza. Vige ancora, invece, il veto di completare i look da sera (o da cerimonia elegante) con i modelli maxi. A cominciare proprio dalle shopping bag.

Galateo della borsa
Credits: Getty Images

Come portarla

Indossare la borsa: di qualunque tipologia sia, un gesto che viene naturale a tutte. Ma bisogna fare un po’ di attenzione, perché anche a questo proposito il galateo dice la sua. Prendiamo il bauletto, un inossidabile cult. A prescindere dalla misura e dall’occasione, è vietatissimo portarlo a spalla.

Si tratta comunque una borsa a mano, teniamolo a mente. Bypassare la regola, magari per comodità, è un altro conto. Ma noi consigliamo di non farlo. Al massimo puoi metterlo sull’avambraccio. Sempre sinistro, ovviamente. Le uniche eccezioni sono i modelli dotati di tracolla aggiuntiva.

Quanto alla pochette e alla clutch, contrariamente a quanto si possa pensare non vanno mai portate sottobraccio, a mo’... d’incastro. Per carità!

Galateo della borsa
Credits: Getty Images
Riproduzione riservata