Abbinamenti colore

Palette remix: 3 tipologie di combo-colore per i tuoi look

Voglia di una sferzata di colore nel guardaroba? Ecco come sbizzarrirti con le sfumature che più ti piacciono in look variopinti e vincenti!

In estate (e non solo) c'è sempre una gran voglia di… colore!
Proprio così, eppure spesso i nostri guardaroba sono completamente tarati su tonalità neutre, considerate alleate capaci di star bene a chiunque (nonostante l’Armocromia ci abbia ampiamente dimostrato che non è mai così), nonché scelte sicure per look privi di ogni rischio di errore. Il risultato? Una scarsissima abitudine ad inserire tavolozze ampie nei nostri armadi e un’attitudine ancora più scarsa nell’utilizzare sfumature particolari nei nostri look.

Insomma, prova a pensarci: tutte le volte che desideri inserire un colore non tipicamente neutro in un outfit scatta sempre il dilemma del “con cosa lo abbino?”. E allora ecco che di norma si risolve con la combo cromatica (apparentemente) più semplice e giusta: quella con l’ennesimo neutro.
Ma siamo davvero sicure che sia l’unica possibilità? Ovviamente la risposta è no: esistono delle regole d’oro che permettono di mixare i colori in modo sicuro, ma anche molto divertente, poco scontato e… cool! Curiosa?

Benissimo, partiamo subito alla scoperta di tre color-rules di cui fare tesoro.
Ma prima di metterci in viaggio assicuriamoci di avere con noi il necessario: uno strumento immancabile (e infallibile!) in questa missione è la Ruota di Itten, ovvero un cerchio di colori che può rivelarsi davvero un buon alleato per mettere insieme i tuoi abbinamenti cromatici con stile.
Armati di questa ruota dunque e segui le dritte che stiamo per svelarti: i colori non avranno davvero più segreti per te!

Ruota cromatica di IttenCredits: Shutterstock
Ruota cromatica di Itten
Credits: Shutterstock

Abbinamenti monocromatici (o ton sur ton)

Iniziamo con il color-mix più facile: l’abbinamento monocromatico.
Di cosa stiamo parlando? Come dice la parola, ci riferiamo all’arte di giocare su un unico colore di base, da declinare e stratificare in più sfumature. Si tratta dunque di un gioco di intensità differenti di un’unica nuance – “tono su tono”, appunto - perfetto per creare movimento e profondità in un look pur mantenendo una certa delicatezza.

Ma attenzione, pur essendo un color-mix abbastanza semplice, può nascondere qualche insidia. Il nostro consiglio di stile per evitare pericolosi scivoloni consiste nello stare molto attente a ripetere il “colore base” dell’outfit giocando su diverse shades e lavaggi (passando dalla tinta piena alle sue versioni desaturate, visibili anche sul cerchio di Itten), ma mai variandone la “temperatura”. Rispetta questo piccolo consiglio e sarai padrona del ton sur ton.

Quando utilizzarlo? Le mise monocromatiche sono la scelta più giusta per le occasioni formali o comunque per tutte quelle volte in cui sei a caccia di una combinazione-colore non scontata ma particolarmente raffinata e assolutamente sicura.

Look monocromatico
Credits: Getty Images

Abbinamenti tra colori analoghi

Bene, ora che abbiamo iniziato a scaldarci possiamo alzare un pochino il livello di difficoltà: parliamo di accostamenti tra nuances analoghe.
Per capire bene di cosa stiamo parlando osserva il cerchio di Itten: dovrai concentrarti sugli spicchi di colore confinanti a due a due. Si tratta sempre di cromie non propriamente uguali, ma facenti parte di mondi attigui; un po’ come fossero dei “colori imparentati tra loro”. Ebbene, queste sono tinte che potrai accostare sempre in tutta tranquillità, probabilmente a livello istintivo ad alcuni mix and match avevi già pensato anche tu.

Ecco qualche esempio super-collaudato: blu e verde, rosa e arancio, viola e rosso… tutte combo funzionanti e assolutamente da provare!
E ora veniamo all’annosa questione: quando servirsi di questo color-mix? Si tratta di scelte di assoluta personalità, decisamente più caratteriali rispetto al più sobrio ton sur ton, ma caratterizzate da un’innegabile eleganza.

Utilizza le combo cromatiche tra tinte analoghe quando sei pronta a “giocare e a metterti in gioco” - a farti notare insomma - ma senza alzare troppo l’asticella e mantenendo una perfetta aplomb.

Abbinamento colori analoghi
Credits: Getty Images

Abbinamenti tra colori complementari

Hai sperimentato sia combo ton sur ton che abbinamenti tra colori analoghi? Bene, sei pronta al livello avanzato dell’utilizzo della tua color-palette: gli accostamenti tra cromie complementari.

Partiamo dalle basi: le nuances complementari sono quelle che se mescolate si neutralizzano (nel makeup ad esempio), ma se messe una accanto all’altra – come in un outfit – si sostengono, si completano e si esaltano vicendevolmente. Trattasi di anime gemelle del colore dunque, da maneggiare con cautela per look ad effetto (ma di certissima riuscita!) carichi di glamour e personalità.

Eccoci dunque con gli esempi: blu e arancio, verde e viola (ma anche rosso), viola e giallo… sono tutte combinazioni all’apparenza un po’ “sopra le righe” ma assolutamente sicure e dall’effetto garantito.
Un trucco per riconoscere i complementari? Torna ad osservare la Ruota di Itten: sono cromie che si trovano sempre alle due estremità opposte del cerchio, poste una di fronte all’altra. Pronta a sperimentare?

Abbinamento colori complementari
Credits: Getty Images
Riproduzione riservata