Body positivity: il beachwear inclusivo che valorizza la bellezza in ogni declinazione

Sono tanti i marchi di moda mare nati per offrire creazioni disegnate ad hoc per ogni tipologia di corpo. Ecco i brand che fanno dell'inclusività e dell'accettazione del sé i fili conduttori

È tempo di mare e di spiaggia, quindi è tempo di costumi da bagno, ma quest'anno più che mai sarebbe bene scegliere quello giusto per noi, prodotto da marchi attenti alla diversità. Questi sono infatti i tempi in cui si richiede a gran voce una maggiore inclusività, la base su cui poggia la nuova filosofia del bello, quella che tanti di noi finalmente abbracciano.
Stiamo parlando di body positivity, il movimento sociale nato per mettere in evidenza corpi non convenzionali, ossia quelle silhouette che di solito vengono mal rappresentate dai media e quasi mai considerate dalla moda.
Recentemente ha avuto inizio una vera e propria rivoluzione dei costumi, motivo per cui è bene rivoluzionare i costumi anche per quanto riguarda il beachwear (passaci il gioco di parole!).
Dato che per noi è importantissimo promuovere l'accettazione del proprio corpo, conditio sine qua non si può stare bene con se stessi, abbiamo pensato di proporti la rosa di brand più attenti alla body positivity.
Perché la diversità non è solo questione di moda ma è una questione etica e sociale, per questo bisogna promuoverla con tutte le forze.
La bellezza finta e "perfetta" che i canoni estetici spesso irraggiungibili imposti dalle passerelle per decenni non è quella che ci appartiene. La vera bellezza è quella unica e irripetibile di ciascuno di noi, ossia ogni sfaccettatura della diversità. In altre parole, ogni sfaccettatura dell'umanità. Ecco i marchi di beachwear inclusivi più virtuosi.

Maison Roèl, contro gli stereotipi estetici

Un brand nato per abbattere stereotipi e preconcetti estetici è Maison Roèl.
L'ideale di bellezza che vuole promuovere è quello vero della donna in carne e ossa (e cellulite, e smagliature, e brufoli, e cuperose e via dicendo).
La sua moda mare è composta da modelli pensati sia per fisicità più curvy-licious sia per qualsiasi tipo di taglia e di corpo.

La collezione per la primavera-estate 2021 si intitola “Le Baroque” ed è un tuffo in un epoca retrò, di cui il design dei costumi rievoca il senso del lusso e anche un po' di proibito.
I modelli sono disponibili online nelle taglie regular e curvy, i prodotti sono 100% Made in Italy, realizzati con cura dalle mani esperte di sarte e artigiane local, per un'attenzione anche a livello etico oltre che ecosostenibile (la manodopera a km zero è meno inquinante, chiaramente).
Dimenticati dei soliti costumi per taglie forti: quelli di Maison Roèl sono gioiellini che valorizzano le curve di chiunque.

Summersalt, "ogni corpo è un corpo da spiaggia"

Nel 2019 questo marchio di moda mare statunitense ha fatto molto parlare di sé con una campagna inclusiva intitolata "Every Body is a Beach Body".
Summersalt ha preso le misure a diecimila donne vere, non le solite top model dalle forme per molte di noi irraggiungibili (proprio per una questione di costituzione corporea, anche).

Dopo aver misurato quindi migliaia e migliaia di curve vere, Summersalt ha stilato una tabella taglie che abbraccia ogni tipo di fisicità, da quella più petite a quella più giunica. Lo scopo? Valorizzare la bellezza femminile in ogni sua forma (letteralmente), offrendo un range molto ampio di misure, dalla 38 alla 54 (ossia dalla XS alla 5XL).

Phylyda, inclusività in chiave minimal-chic

Un marchio berlinese molto interessante, specialmente per chi adora il minimalismo, è Phylyda. I modelli che produce hanno infatti un design che segue le regole del minimal-chic.

Questo brand è stato inaugurato nel 2016 a Lydia Maurer, celebre per aver collaborato, tra gli altri, con Saint Laurent e Givenchy. Di eleganza quindi Lydia se ne intende parecchio, come si vince dal taglio molto raffinato di ogni proposta delle sue collezioni.

Phylyda offre anche un interessante servizio su misura, per avere costumi da bagno la cui vestibilità calzerà davvero a pennello.

Fantabody, costumi inclusivi dall'anima sporty-chic

Questo marchio ha aperto i battenti nel 2015, inaugurato dalla fotografa fashion Carolina Amoretti. Ben presto si sono innamorate di Fantabody tantissime star, da Rita Ora a Kylie Jenner.

La cosa per cui tutte quante vanno pazze? L'anima sporty-chic che fa da fil rouge ai costumi del marchio. Un design sportivo che non rinuncia a un twist di femminilità charmant.

Fantabody è made in Italy sia per quanto riguarda la creazione dei modelli sia per la filiera produttiva. I costumi vengono realizzati artigianalmente in svariati laboratori del nord Italia, impiegando materiali di alta qualità e, non da ultimo, ecosostenibili. I tessuti sono ottenuti infatti dal riciclo della plastica monouso delle bottiglie d'acqua.

Frankies Bikinis, costumi che si adattano a ogni silhouette

Le creazioni del marchio californiano fondato dalla designer di Malibù Francesca Aiello sono un bell'esempio di beachwear pensato per ogni corpo. Il design, il taglio e i tessuti impiegati per confezionare bikini e costumi interi fanno parte del lavoro di ricerca e di innovazione su cui la proposta di Frankies Bikinis si basa.

Scopo della continua ricerca del brand è quello di creare capi di moda mare che si adattino alla perfezione a qualsiasi fisicità, garantendo una vestibilità ottima che metta a proprio agio chiunque.

Chromat, costumi inclusivi, etici e sostenibili

A shakerare eleganza, comfort e innovazione tecnologica è Chromat. Il brand inaugurato dalla stilista e architetto Becca McCharen-Tran è pensato per qualsiasi tipo di corpo, femminile e non. Bikini, costumi interi e body vengono disegnati e creati per valorizzare qualsiasi forma corporea.

Non solo inclusività e body positivity sono due plus di Chromat: anche eticità e sostenibilità sono motivi validissimi per scegliere questa etichetta. Le creazioni vengono prodotte con un occhio di riguardo al rispetto sia dell'ambiente (il nylon impiegato, per esempio, è rigenerato) sia dei lavoratori.

Youswim, costumi da bagno senza taglia

Ciò che più ci lega alla tirannia della silhouette imposta "dall'alto", quella che segue i dettami dei canoni estetici decisi dalle passerelle, è la taglia. Per smettere di sottostare alle sue leggi, Youswim ha inaugurato un concept bello e buono: quello che dice addio alla taglia.
Il brand nato nel Regno Unito offre costumi da bagno size free. Si acquista sull'e-commerce semplicemente selezionando il modello e la nuance. Dove sta la magia? Nel tessuto innovativo con cui questi capi di beachwear vengono prodotti. Si tratta di un materiale speciale in maglina estremamente elastica, così elastica da adattarsi a qualsiasi body shape.

Reina Olga, tanti modelli per valorizzare ogni bellezza

Reina Olga è il marchio italiano a "conduzione familiare", nel senso che le fondatrici sono due sorelle. Si tratta di Isotta e Guia Cleps, le due anime di questo brand che fa della body positivity una vera e propria filosofia di vita, prima ancora che di moda. Sullo shop on-line si trovano innumerevoli modelli, tutti disegnati per rispondere ai gusti di qualsiasi donna nonché ai loro diversi corpi. Con un occhio sempre puntato verso i fashion trend più succulenti: tinte pastello, colori vitaminici e stampe leopardate sono solo alcune delle tante declinazioni fashion di Reina Olga. Il tutto sempre finalizzato a un'esaltazione top delle curve. Nella bio del profilo Instagram ufficiale del brand si legge “Perché nessun bikini è troppo piccolo e nessun sedere troppo grande”.

XhaleSwim, costumi inclusivi reversibili

Fatti a mano e reversibili, quindi molto più versatili dei costumi tradizionali, le proposte di XhaleSwim sono molto interessanti.
Questo marchio di moda mare con quartier generale a Miami ha come mission quella di rendere le donne bellissime. Qualsiasi tipo di donna e di corpo sarà esaltato dal design di ciascun pezzo delle collezioni di XhaleSwim.
Oltre al lato estetico, anche la comodità è uno dei parametri che guida l'ideazione dei modelli. Nessuna creazione di questo brand costringerà mai i corpi di coloro che le indossano, anzi: lo scopo dichiarato di questa firma è quello di far sentire le donne belle ma anche comode. Il range di taglie disponibili sullo shop on-line è molto ampio (va dalla XS alla XL, offrendo inoltre la possibilità di richiedere un modello su misura, arrivando alla taglia XXL).

Asri Swim

Concludiamo questa carrellata di marchi di beachwear più virtuosi in materia di inclusione con Asri Swim. Questo brand nato nel 2018 come dichiaratamente inclusivo ed ecosostenibile offre costumi disponibili in taglie che vanno dalla XS alla 4XL.
Ogni capo di swimwear è realizzato artigianalmente a Bali, impiegando nylon rigenerato che arriva da riciclo della plastica di bottiglie d'acqua, reti da pesca i rifiuti tessili vari.

Riproduzione riservata