Fashion culture

Zoë Kravitz: a lezione di stile da Catwoman

Zoe Kravitz
21-12-2021
Sara Vasapolli
Carisma, eclettismo ed eleganza innata. Ecco gli ingredienti che fanno dello stile di Zoë Kravitz un’autentica ispirazione per tutte noi! Ecco cosa possiamo imparare dai suoi best-look

Cos’hanno in comune la trentatreenne figlia di Lanny Kravitz e Lisa Bonet e la carismatica Selina Kyle? Facile: magnetismo e fascino da vendere, tanto che sta per iniziare il countdown in vista dell’uscita del nuovo film dedicato all’Uomo Pipistrello – “The Batman” di Matt Reeves, nelle sale italiane a marzo 2022 – che vedrà proprio la splendida Zoë Kravitz vestire i panni della famosissima Catwoman.

Come detto non c’è da stupirsi, perché in effetti la talentuosa attrice losangelina – oltre ad essere uno dei volti più richiesti di Hollywood - ha la giusta personalità e lo stile perfetto per dare il volto a uno dei personaggi più affascinanti di sempre. Ed è proprio questo suo stile personale così eclettico - carico di un carisma innato e un po’ tormentato - che ci interessa in modo particolare. Sì perché del modo di vivere abiti e look di Zoë Kravitz non ci si può che innamorare, esattamente come ha fatto Anthony Vaccarello (direttore creativo di Saint Laurent) che ne ha fatto la sua musa.

Perfetta incarnazione dell’orgoglio black, riesce a shakerare tattoo, ispirazioni vecchia Hollywood, moda anni ’90 ed eleganza ladylike come nessuna mai. Il tutto condito da un pizzico di boho e da un fiero, costante e affascinante richiamo alle proprie radici.
Insomma non si può che desiderare ardentemente di imparare qualcosa in termini di stile e personalità dalla magnetica Zoë, ovviamente non per cercare di diventarne una copia ma per trarre dai suoi outfit – sapientemente costruiti con lo stylist Andrew Mukamal – la giusta ispirazione.

Come sempre ci pensiamo noi: vieni a lezione da Zoë Kravitz, ripercorreremo e racconteremo in 8 punti la sua cifra stilistica attraverso i suoi best-look più iconici e gli elementi ricorrenti nelle sue mise più rappresentative!

Nineties Vibes

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images

Camicie da bowling, tank top, t-shirts oversize (talmente over da essere indossate spesso e volentieri come mini-dresses), anfibi e vita un po’ “scesa” a dispetto dei trend. Zoë Kravitz non ha mai smesso di credere negli anni ’90 e di portarne la moda sia nei suoi outfit daily che sui red-carpet, ricalcando contemporaneamente sia quell’allure iconico tipico delle super-model di quegli anni che il mood tremendamente cool e un po’ “maledetto” del rock nineties di cui è figlia (letteralmente!).

La mini-skirt a pieghe + t-shirt

Strettamente legato alle “nineties vibes” tanto care a Kravitz c’è uno dei suoi look più iconici di sempre, visto in una serie tv divenuta in brevissimo tempo altrettanto iconica: “High Fidelity”.
L’outfit in questione è stato ripreso un po’ in ogni parte del mondo e in tutte le salse e vede protagonista una miniskirt a pieghe portata in modo un po’ “unconventional” con una t-shirt stampata (oversize ovviamente). Uno spunto sempre valido per un mix and match off-duty pazzesco!

Zoë passione polka dots

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images

Uno dei pattern più amati da Zoë Kravitz è senza dubbio il polka dots, al secolo i pois!
Sarà per quella loro allure particolarmente retrò, sarà per il loro fascino, l’attrice li ha utilizzati spesso e volentieri, in più di un formato e in più di un look memorabile. Compreso quest’abito sfoggiato alla cerimonia dei Golden Globes 2020 e firmato (guarda un po’!) da Anthony Vaccarello.

Dreadlocks

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images

Parte importante di molti dei look più cool di Kravitz sono i capelli, per lungo tempo portati in lunghissimi dreadlocks come mamma Lisa. E come papà Lenny negli anni ’90 of course!
Un elemento estetico importante insomma, decisamente non comune tra le dive di Hollywood. Ebbene, Zoë Kravitz riesce a farlo divenire spiccatamente glamour e a rendere l’acconciatura coerente persino con molti outfit da tappeto rosso. Insomma i dreadlocks (ma anche le treccine afro) vengono usati a lungo dall’attrice quasi come cifra stilistica e culturale inconfondibile, capace di parlare di sé e di conferire personalità a qualsiasi abito. Pensiamoci quando scegliamo una pettinatura: può dire molto di noi!

Ispirazioni iconiche

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images

Ispirazioni vecchia Hollywood e omaggi a icone senza tempo sono delle costanti nelle scelte di Zoë Kravitz. Ama mescolare, contaminare, interpretare con naturalezza.
Nessuna ha la sua capacità di donare nuova linfa a riedizioni di abiti celebri, con una personalità inedita e incredibili tocchi ladylike. Come nel caso di questo Oscar De La Renta, indossato in occasione della notte degli Oscar 2020 e omaggio a Jackie Kennedy.

Tocchi sparkling

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images

Zoë Kravitz una di noi! Oh sì, per lei i pezzi quotidiani del guardaroba – come un paio di cinque tasche in denim - possono essere inseriti tranquillamente in mix and match particolarmente glamour, l’importante è saper aggiungere un tocco inconfondibile di scintillio!
Eccola brillare con un top sparkling che sa il fatto suo: chiude un look da red carpet da gran protagonista con una semplicità disarmante e manda tutti a casa. Perché di fatto ci ricorda che basta davvero poco per far funzionare un outfit da vera star!

Il nude look

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images

Non sarà cosa per tutte forse, ma Zoë Kravitz ci ha decisamente insegnato che anche il nude-look può essere estremamente raffinato. Sta tutto nel portamento che, se delicato ed elegante, riabilita alla grande anche reti e trasparenze.
Eccola al Met Gala 2021, con un bellissimo Saint Laurent di Vaccarello in rete di cristalli. Un’autentica apparizione!

Selina style

Ed eccoci a chiudere il cerchio di questo piccolo viaggio nello stile di Zoë Kravitz tornando là dove siamo partiti: a Catwoman.
La prime immagini rivelano una Selina Kyle sensuale ma raffinatissima, esattamente come l’attrice che le presta il volto. Look total black, pelle e trasparenze giocati su linee pulitissime e il taglio di capelli cortissimo (che accompagna Kravitz già da qualche tempo) sono un ottimo assaggio di ciò che ci aspetta. Non ci resta che attendere (continuando a sbirciare i canali social dedicati, of course!).

Riproduzione riservata