Consigli di stile

La minigonna? Scegli quella giusta in base alla tua body shape

Minigonna
18-08-2022
Nadine Solano
Bando a timori e pregiudizi: tutte le donne hanno la libertà di indossarla. Ma considerando la forma del proprio corpo diventa più facile scegliere la versione più adatta.

Il 2022 è l’anno della minigonna. Vale soprattutto per la bella stagione: la tendenza del momento la vuole cortissima, ma in generale questo storico capo – tra i simboli della lotta per l’emancipazione femminile – ha ritrovato tutto il suo appeal. E non si tratterà di un fenomeno passeggero; la mini ha conquistato un posto fisso nel nostro armadio, siamo pronte a scommetterci. Inevitabile, dunque, chiedersi su quale modello puntare. Prima di analizzare nei dettagli la questione (e comprendere quale minigonna scegliere in base alla propria body shape), è bene fare alcune premesse cruciali.

No, la minigonna non è soltanto per le donne dotate di gambe da gazzella. È molto più democratica di quanto possa sembrare: non importa che tu abbia gambe tutt’altro che lunghe, non dritte, non esattamente snelle. Non importa che tu debba fare i conti con la detestata buccia d’arancia, siamo tutte sulla stessa barca. E tutte abbiamo il sacrosanto diritto di indossare una mini, se ci va.

Vero anche, d’altra parte, che tener conto della nostra forma di corpo ci aiuta a trovare quella giusta. Quella che valorizza le nostre forme e i nostri punti di forza, al contempo minimizzando eventuali imperfezioni. Se così si possono definire (e sempre che lo siano per te). Pronta? Capiamo quale minigonna scegliere per ogni body shape, analizzando i vari modelli.

La mini a vita alta...

È perfetta per chi ha il fisico a clessidra o a pera, quindi il punto vita ben definito – nonché sottile - e che merita di essere messo in risalto. Anzi aggiungere una cintura, magari in metallo, è una bella mossa. Non solo.

La mini a vita alta diventa un’ottima alleata anche per le girls poco soddisfatte della propria statura o della lunghezza delle proprie gambe, che desiderino dunque guadagnare qualche centimetro sia pur come semplice effetto ottico. Si gioca sulla verticalità e sull'alzare il baricentro, per cui la silhouette appare più slanciata.

Minigonna
Credits: Getty Images

… E quella a vita bassa

La minigonna a vita bassa quale body shape valorizza? Si sa che è la più cool del momento, ma è anche la più difficile (e temuta!). Se non si hanno il ventre piatto e i fianchi snelli, ahinoi, non rappresenta esattamente l’opzione ideale, quella più valorizzante. E si consideri anche che, in generale, tutti i capi a vita bassa accorciano la figura.

Però c’è da fare un’altra considerazione, che forse a qualcuna sfugge: proprio perché portano l’attenzione anche sul busto, queste gonne la distolgono – sia pur parzialmente – dalle gambe. E diventano quindi strategiche per chi ritiene di averle imperfette!

Minigonna
Credits: Getty Images

A tubino

Grande arma di seduzione, la minigonna a tubino. E sbaglia chi ritiene sia out per chi ha un fisico curvy, perché anzi modella le forme senza sottolinearle troppo, in ogni dettaglio; l’eccezione coincide con i modelli molto fascianti, certo. Via libera per molte, quindi, con un suggerimento: se hai un corpo morbido, punta su quelle dotate di cerniera o piccoli spacchi, che facilitino i movimenti e diano anche maggiore fluidità a livello visivo. Ma anche su quelle con drappeggi strategici che aiutino a camuffare l'addome là dove serve.

E tieni comunque presente che, seguendo le curve del corpo, le gonne di questo tipo mettono le gambe in primissimo piano. Ecco perché la body shape più valorizzata da questa minigonna resta comunque la mela (o triangolo inverso), che di base ha sempre gambe e fianchi snelli e asciutti, da proporzionare con il busto attraverso i pezzi giusti.

Minigonna
Credits: Getty Images

A ruota

La gonna godet, ovvero a ruota, è un evergreen. Inossidabile, inattaccabile. Romantica e bon ton, ma nella versione mini capace di svelare anche un’impronta casual.

I suoi super poteri? Occulta la "pancetta" e regala “volume” a chi è molto esile nel lower body. E ancora, è l’ideale per chi ha spalle larghe e fianchi piuttosto stretti, perché grazie alla sua forma a triangolo ristabilisce le giuste proporzioni. Anche qui dunque, molto bene per il triangolo inverso, ma anche per chi ha una body shape ovale.
Le gambe vengono valorizzate, ovviamente, però è anche vero che questa gonna chiama gli sguardi su di sé: sulle sue linee, sul tessuto, i colori, le fantasie. Ergo, eventuali difetti delle gambe finiscono per svanire agli occhi altrui.

Minigonna
Credits: Getty Images

A pieghe

La gonna a pieghe, che si tratti di modelli plissettati o stile college, come quella a ruota è una scelta vincente per chi ha forme non molto pronunciate e/o spalle piuttosto larghe. Più di qualcuno ritiene sia invece da sconsigliare alle donne con fianchi generosi, ma non è del tutto vero.

In linea di massima sì, c’è il rischio che i fianchi appaiano più pronunciati; i modelli con plissé in tessuti fluidi, però, riducono al minimo l’effetto in questione e, anzi, sembrano quasi scivolare lungo la figura alleggerendola. Dopo di che entrano in scena… Le gambe.

Minigonna
Credits: Getty Images

Con balze

Sbarazzina, con accenti retrò ma anche gitani, camaleontica: la minigonna a balze ha fascino da vendere. Ma non è per tutte, bisogna dirlo. Non è il top, cioè, per le donne molto formose o caratterizzate da un fondoschiena importante.

Semaforo decisamente verde, invece, per chi ha un fisico a clessidra ma anche per le ragazze un po’ androgine con fisico a rettangolo in cerca di morbidezza; a quest’ultimo proposito, vale il discorso fatto per le gonne a ruota e a pieghe. Attenzione, però, se le tue gambe sono magroline: la gonna a balze accentua tale peculiarità.  

Minigonna
Credits: Getty Images

Con tasche laterali

Le gonne cargo, con tasche e tasconi laterali, sono tornate di moda. Una delle eredità degli anni Novanta più convincenti. E vale anche per le versioni mini. Incuriosiscono, anche per l’innegabile praticità. Considera che l’aggiunta di volume, mettiamola così, in questo caso è circoscritta. Coincide, cioè, con le tasche.

Ciò significa che le mini cargo diventano un altro interessante stratagemma per vorrebbe fianchi - e cosce - più "abbondanti" (come le ragazze con fisico a mela) ma, al contrario, non convincono se già lo sono. Vale, in entrambi i casi, soprattutto se le tasche sono ampie e vistose.  

Minigonna
Credits: Getty Images

Riproduzione riservata