Fashion culture

Gli abiti più scandalosi della storia

Jennifer Lopez
Dal Jungle dress di Jennifer Lopez al vestito della vendetta di Lady Diana: gli abiti più scandalosi della storia (che sono diventati iconici)

Sensuali, pazzeschi, inimitabili, senza dubbio controcorrente: sono gli abiti più scandalosi della storia indossati da celebrity, cantanti e reali. Dal “revenge dress” di Lady Diana al pazzesco “Jungle dress” di Jennifer Lopez.

L’abito rosso Versace di Cindy Crawford

Cindy Crawford con richard gere
Cindy Crawford con Richard Gere sul red carpet

Era il 1991 quando una stratosferica Cindy Crawford calcò il red carpet in compagnia di Richard Gere, suo fidanzato dell’epoca, con indosso uno fra gli abiti più famosi e scandalosi della storia. Un vestito rosso by Versace con una profonda scollatura e uno spacco posteriore che fede molto discutere. In quegli anni la top model era all’apice del successo e la sua storia d’amore con il divo di Hollywood faceva sognare milioni di fan. I due si sarebbero poi sposati, nonostante la differenza d’età – 26 anni lei, 42 lui – separandosi dopo sei anni. “Ero giovane – ha raccontato la Crawford anni dopo -. Non avevo la più pallida idea di quanto fossi giovane, però lo ero. Sono stata con Richard per sei anni, ma è stato come essere stati sposati solo per due anni […] Credo che parte del problema della nostra relazione fosse che non siamo mai stati amici, come dei pari. Io ero giovane e lui era Richard Gere".

Il revenge dress di Lady Diana

Lady Diana in mini dress
Lady Diana indossa il revenge dress al garden party alla Serpentine Gallery di Londra

Soprannominato “revenge dress”, l’abito con spalle scoperte e una generosa scollatura venne indossato da Lady Diana nel 1994, poche ore dopo che il Principe Carlo aveva confessato in tv di averla tradita con Camilla Parker Bowles. Leggenda vuole che quell’abito, indossato al garden party alla Serpentine Gallery di Londra, non fosse la prima scelta di Diana. I suoi più stretti collaboratori in seguito raccontarono che la principessa avrebbe dovuto indossare un capo firmato Valentino. Ma all’ultimo minuto cambiò idea, pronta ad affermare la sua bellezza e libertà. Tirò dunque fuori dall’armadio il mini abito nero in seta della stilista greca Christina Stambolian e si presentò all’evento lasciando tutti a bocca aperta.

L’abito di perline di Rose McGowan

Rose McGowan sul red carpet
Rose McGowan agli MTV VMA

Erano gli anni Novanta e gli MTV VMA quando Rose McGowan, attrice di successo in Streghe, calcò il tappeto rosso con un abito scandalo. Un vestito fatto solo di perline see-through che la faceva apparire nuda. Passato alla storia, il look è senza dubbio fra i più iconici e scandalosi dell’evento. Ma Rose è senza dubbio molto più che la donna che ha indossato quell’abito. Nel corso degli anni la star, con grande coraggio, è diventata fra le paladine del movimento Mee Too, denunciando gli abusi di Harvey Weinstein.

Il Jungle dress di Jennifer Lopez

Jennifer Lopez in abito verde versace
Jennifer Lopez in Jungle dress Versace ai Grammy Awards

Erano gli anni Duemila quando Jennifer Lopez si presentò ai Grammy Awards con il Jungle Dress. Un abito verde di seta chiffon firmato Versace con scollature profondissime e spacchi che mettevano in mostra il suo fisico scolpito. Il look – inutile dirlo – fece scandalo e segnò un’epoca, così tanto che anni dopo la stessa JLO, al termine di una sfilata ha deciso di indossarlo di nuovo. Come le stava? Ovviamente divinamente!

Il Meat dress di Lady Gaga

Lady Gaga con il vestito di carne
Lady Gaga ai VMA 2010 in Meat dress

Fra gli abiti più scandalosi di sempre c’è senza ombra di dubbio il Meat Dress, l’abito di carne (vera) sfoggiato da Lady Gaga ai VMA 2010. All’epoca l’opinione pubblica si spaccò in due: qualcuno la reputò un’idea geniale, altri la criticarono aspramente. Lei si difese e svelò di aver preso l’idea dalla sua truccatrice Val Garland: "Mi aveva raccontato una storia di quando era andata a una festa indossando salsicce e ho pensato che fosse abbastanza divertente e quindi le ho detto: Beh, questo è un ottimo modo per assicurarti che tutti ti lascino da sola a una festa".

Il Metal dress di Amber Rose

Amber Rose con abito scandalo
Amber Rose sul red carpet nel 2014

Nel 2014 Amber Rose, forse ispirata da Rose McGowan, sfilò sul red carpet con un metal dress firmato Laurel DeWitt che mostrava tutte le sue curve. L’abito, ovviamente, scandalizzò l’opinione pubblica, ma lei non si lasciò scoraggiare dalle critiche.

L’abito della ribellione di Miley Cyrus

Miley Cyrus in abito scandalo
Miley Cyrus agli MTV Award 2015

Nel 2015, agli MTV Award, Miley Cyrus si liberò per sempre dell’immagine di stellina Disney e di Hannah Montana. Lo fece sfoggiando un abito scandaloso e chiacchieratissimo, con un side boobs decisamente particolare e una micro gonna scintillante (e super trasparente).

La sensualità di Bella Hadid a Cannes

Bella Hadid in rosso
Bella Hadid a Cannes in rosso

Fra gli abiti più scandalosi della storia non poteva mancare quello scelto da Bella Hadid in occasione di Cannes 2016: un vestito by Alexandre Vauthier Couture di un rosso sensuale, così leggero da scivolare sul corpo statuario della top model. Il dettaglio che fece più discutere? La micro lingerie visibile attraverso lo spacco.

Beyoncé in Givenchy al MET Gala

Beyoncé
Beyoncé in Givenchy al MET Gala

La regina del MET Gala 2015 è stata senza ombra di dubbio Beyoncé. Il motivo? Il suo abito super sexy, firmato Givenchy e disegnato da Riccardo Tisci. Un tripudio di trasparenze e pizzi posizionati nei punti giusti, ma soprattutto un look che lasciava poco all’immaginazione riguardo la bellezza di Lady B.

Il look iconico bianco di Marylin Monroe

Marylin Monroe in quando la moglie è in vacanza
Marylin Monroe nel film Quando la moglie è in vacanza

L’abito più iconico però resta quello di Marylin Monroe nel film Quando la moglie è in vacanza. Nel 1955 la scena in cui la gonna della diva si alza fece scandalo e il vestito indossato sul set, opera del costumista statunitense William Travilla, è passato alla storia.

Riproduzione riservata