News

Da Giulia Stabile per AW LAB al temporary Pop Up Store Superga: fashion recap della settimana

Notizie moda
03-06-2024
Tra riedit, temporary store, mostre e nuove collezioni, torna l'ormai consueto appuntamento con le notizie moda!

Uno di quei piccoli riti cui ci si affeziona, il nostro appuntamento con le notizie moda della settimana. Eccoci qui, dunque. Partiamo. Se sei tra i - numerosi! - fan di Giulia Stabile, sappi che è stata ingaggiata da AW LAB per indossare un'iconica sneaker... scopri quale! Se ti trovi a Milano e dintorni, metti nel tuo programma della giornata anche un salto al temporary Pop Up Store di Superga: c'è fermento.

Vinted ha reso noto il suo primo Luxury Trend Update, svelando le abitudini generali di acquisto, noi ti diamo qualche anticipazione... vediamo se ti riconosci! Sullo sfondo di quella città meravigliosa che è Firenze, Falconeri presenta la sua nuova e raffinata collezione di capi in seta, mentre Intimissimi è main sponsor di una collettiva molto speciale, dedicata al seno femminile. Andiamo dunque!

AW LAB celebra con Giulia Stabile il ritorno della Nike Cortez

Cominciamo il nostro check delle notizie moda con un personaggio amatissimo dalla Gen Z: Giulia Stabile. È proprio lei la protagonista della campagna lanciata da AW LAB per celebrare il ritorno dell’iconica sneaker Nike Cortez. In una veste del tutto nuova. La classica silhouette è stata infatti interpretata in due inedite colorway ultra girlish, esclusive AW LAB: una versione verde/rosa e una bianca/rosa.

Disegnata per la prima volta da Bill Bowerman nel 1972, partendo dal mondo del running, la Nike Cortez è diventata una vera e propria icona. L’abbiamo vista anche in svariati film e serie tv; te la ricordi – per esempio – tra le mani di Tom Hanks in Forrest Gump? E continua a occupare un ruolo di primo piano tra le sneakers del brand dello Swoosh, grazie anche alle numerose “infiltrazioni” nel mondo della pop culture. Queste due nuove versioni sono decisamente glam!

Giulia Stabile indossa le Nike Cortez - esclusiva AW LAB
Giulia Stabile indossa le Nike Cortez - esclusiva AW LAB

Il temporary Pop Up Store di Superga a Modes - Milano

Proseguiamo con una di quelle notizie moda che stuzzicano la curiosità: dal 5 al 12 giugno, presso Modes in Piazza Risorgimento 8 a Milano, sarà possibile visitare il Pop Up Store di Superga. Nell’arco di questa settimana il brand torinese organizzerà una serie di eventi con partner selezionati e offrirà un servizio di personalizzazione dell’iconica sneaker 2750. Una ricamatrice, cioè, realizzerà ricami a mano per i clienti che acquisteranno le scarpe in questione. Non solo.

Proprio la 2750 sarà protagonista di un'installazione all’interno del chiosco di fiori adiacente al negozio. Ogni facciata verrà dipinta in un colore diverso - arancione, azzurro, giallo e verde - riflettendo la palette cromatica delle sneakers esposte all’interno.

Ricami realizzati a mano sulle Superga 2750
Ricami realizzati a mano sulle Superga 2750

Vinted pubblica il suo primo Luxury Trend Update

Tutti conosciamo Vinted, il più grande marketplace internazionale online C2C in Europa dedicato alla moda second-hand. Ebbene, è interessante sapere che ha pubblicato il suo primo Luxury Trend Update, offrendo così un’analisi del comportamento degli acquirenti di lusso di seconda mano europei.

Ecco qualche anticipazione: Louis Vuitton, Chanel e Gucci sono i brand di lusso più venduti su Vinted, ma la community apprezza molto anche Hermès, Dior, Saint Laurent e Prada. Rispetto all'anno scorso poi, è aumentata la popolarità di Cartier e di contro è calato l’interesse per Balenciaga. Per quanto riguarda gli articoli di alta gamma più apprezzati dai membri di Vinted nel 2024, sul podio (italiano) troviamo la Louis Vuitton Neverfull MM e la giacca Moncler Maya. E ancora, importante è lanche a domanda di pezzi vintage anni ’80 e ’90 sul mercato dell’usato. La moda attuale continua a ispirarsi a decenni e collezioni del passato.

Accessori luxury iconici
Accessori luxury iconici

Un giorno a Firenze: Falconeri presenta la nuova collezione in seta

Per raccontare la sua nuova collezione in seta cotone e in pura seta, Falconeri sceglie le luci di Firenze. E così vediamo la donna Falconeri muoversi in questa città senza tempo – dove storia e arte s’incontrano – indossando le fibre naturali in questione. A loro volta, ambasciatrici dell’eleganza e della leggerezza della seta, perfette per rappresentare la classe del made in Italy e della donna italiana.

La seta è una fibra naturale preziosa e intelligente, che può essere utilizzata sia per il tempo libero che per il lavoro, data la sua incredibile elasticità e resistenza. Consente di sfoggiare look raffinati ma freschi, un lusso delicato e “silenzioso” in stile Falconeri. La ritroviamo in collezione sia in color-block nelle sfumature vitamin sea (rosa peach e cielo) che nelle stampe (tigri e pois per esempio), declinata in camicie, gonne, pantaloni ma anche maglie girocollo e maglioni con scollo a V.

Dall’unione di due fibre pregiate come la seta e il cotone nasce un filato made in Falconeri chiamato seta cotone, le cui performance e proprietà sono così elevate tanto da definirlo il cashmere delle fibre estive. Una miscela di fibre magica, perfettamente bilanciata e studiata dal brand: 100% naturale, è composta dal 57% seta e dal 43% cotone.

Courtesy of press office
1/3
Dalla campagna per la presentazione della Collezione seta di Falconeri
Courtesy of press office
2/3
Dalla campagna per la presentazione della Collezione seta di Falconeri
Courtesy of press office
3/3
Dalla campagna per la presentazione della Collezione seta di Falconeri
PREV
NEXT

Intimissimi è main sponsor della collettiva Breasts

Anche per questa settimana, siamo giunti al termine del nostro recap relativo alle notizie moda. Prendi nota: fino al prossimo 24 novembre, presso il prestigioso ACP Palazzo Franchetti a Venezia, sarà possibile visitare la mostra collettiva Breasts. Esposizione dedicata al seno, visto come soggetto iconografico ma anche manifesto simbolico. Main sponsor della mostra è Intimissimi: una collaborazione che nasce come spontanea connessione tra la lingerie e la dimensione esplorativa dell’arte. E che ha un frutto concreto: il quadro che dipinge il racconto “dell’Arte della Lingerie”. Una trasposizione che descrive la lavorazione di un reggiseno come parallelismo metaforico del processo artistico più autentico. Dall’ispirazione originaria alla cura minuziosa dei materiali e dei dettagli, dallo sviluppo creativo del prototipo alla produzione finale, con più di 30 componenti assemblati a mano per un reggiseno Intimissimi.

Le opere di oltre trenta artisti (come Salvador Dalì, Marcel Duchamp, Issa Salliander), riflessi dei gesti artistici più diversi come pittura e scultura, fotografia e cinema, svelano la propria essenza narrativa e rappresentativa. Si stimolano dunque riflessioni sul seno come frammento della bellezza del corpo femminile, culla della maternità, parte del processo storico e culturale di empowerment. I visitatori della mostra vengono accolti da un tendaggio, che cela parzialmente uno scatto creato ad hoc in collaborazione con Buchanan Studio e ha come protagonista un iconico reggiseno Intimissimi: comincia così un percorso di scoperta visiva che prosegue negli spazi adiacenti all’esibizione. Insomma, la mostra Breasts merita davvero di essere vista.

Reggiseni Intimissimi alla mostra Breasts
Reggiseni Intimissimi alla mostra Breasts
Riproduzione riservata