Trend & Shopping

Trucchi e consigli per comprare e vendere su Vinted

Vinted
13-10-2022
Anche tu nutri una passione per la moda second hand? Ecco qualche dritta per scovare gli articoli dei tuoi desideri sull'ormai nota piattaforma e vendere con successo ciò che non indossi più!

Dalla riscoperta a un vero e proprio boom: la moda second hand riscuote crescente successo, anche tra la Generazione Z. Le ragioni vanno molto al di là dell’innegabile fascino di cui sono dotati capi e accessori vintage; molto al di là della convenienza e della possibilità sia di fare ottimi affari, sia di totalizzare un guadagno. Il preloved rappresenta anche una scelta responsabile, che giova alla salute del pianeta. Certo, orientarsi dinanzi a un’offerta che si amplia senza soluzione di continuità non è facile. Chi preferisce muoversi nella Rete, per prima cosa deve individuare le app e le piattaforme giuste. Quelle che offrono i cataloghi più ampi e variegati, ma anche un elevato grado di affidabilità. Tra i nomi ormai più che collaudati, Vestiaire Collective, Depop, Wallapop. E Vinted, naturalmente.

Gratuita, creata in Lituania nel 2008 e approdata in Italia alla fine del 2020, Vinted vanta una community di oltre 50 milioni di utenti in tutta Europa, e i numeri stanno lievitando ancora. Si trova di tutto, provare per credere. E proprio da Vinted arrivano interessanti dritte per comprare pezzi unici second hand e vendere con successo.  

Le dritte per chi acquista

Hai deciso di andare a caccia su Vinted, con l’obiettivo di fare tuo – per esempio – quell’abito griffato di cui ti sei follemente innamorata o infilare i piedi in quelle scarpe irresistibili? Innanzi tutto, fai una ricerca mirata. Usa, cioè, termini e filtri più specifici possibile. Scrivere semplicemente “vestito”, per esempio, non aiuta molto. Ma aggiungere qualche dettaglio (ipotesi: “Vestito estivo blu a pois”) consente di restringere i risultati e aumentare le probabilità di trovare l’articolo giusto.

Armati di pazienza, soprattutto se hai preso di mira un pezzo vintage. Passa al setaccio in lungo e in largo il catalogo, tra gli articoli simili. E se non lo trovi subito, non buttare la spugna: non è raro che dopo settimane di ricerche, offerte e attese, finalmente venga fuori!

E ancora, metti da parte ogni remora e chiedi. Chiedi ulteriori foto, informazioni, esplicita eventuali dubbi. Gli altri utenti Vinted saranno lieti di rispondere. Crea una sorta di lista personale, segui e salva marchi e hashtag, non essere avara di like, contrassegna i tuoi articoli preferiti per monitorarli con puntualità. Sii attiva e operativa, insomma, perché solo così si fanno i veri affari.

Ma a proposito di affari, non pretendere troppo. Ci spieghiamo subito: si tratta comunque di pezzi usati, per cui non possono essere immacolati né impeccabili. I segni dell’usura e difettucci vari ed eventuali sono inevitabili.

… E per chi vende

Su Vinted, come sulla maggior parte delle altre piattaforme di usato online, è possibile sia acquistare che vendere. Se anche tu hai deciso di disfarti di qualcosa che ormai non indossi più, possibilmente ammortizzando parte della spesa iniziale, tieni presente che un minimo di strategia ci vuole.

Tanto per cominciare, non limitarti a scattare un paio di foto. Fanne di più, almeno 5-6, da ogni angolazione e sfruttando la luce del giorno perché vengono meglio. Non cercare di nascondere i difetti degli articoli che vuoi vendere, anzi fotografa pure quelli e palesali nella descrizione: l’onestà paga sempre, gli acquirenti non resteranno delusi e torneranno a comprare da te. Non sottovalutare, inoltre, il potere del passaparola.  

La descrizione, dicevamo. Deve essere veritiera, ma anche convincente e dettagliata. Vale la stessa cosa fatta presente per le ricerche: è bene aggiungere particolari riguardanti il colore, il modello, lo stile, il tessuto. Naturalmente, è doveroso riportare info sulle taglie e sulla vestibilità.

Un sapiente ma non eccessivo uso di hashtag può aiutare parecchio, gli acquirenti trovano gli articoli – quindi anche i tuoi – più facilmente. Ottima cosa è caricare regolarmente nuovi prodotti, per tornare in cima al feed dei follower. Una volta ricevuto l’ordine, fai l’imballaggio con cura e spedisci il prima possibile; se usi pacchetti e scatole riciclati (ma presentabili, of course), molto meglio. Un biglietto? Un tocco in più che sicuramente sarà gradito.

Quanto ai prezzi, sii realistica e fai confronti con articoli simili presenti sulla piattaforma. Metti in conto eventuali trattative, magari stabilendo una cifra di partenza leggermente più alta. Tieni presente, infine, che offrire sconti per i bundle incoraggia ad acquistare più oggetti.

Riproduzione riservata