News

Paris Haute Couture Autunno Inverno 2024: le sfilate che ci hanno fatto sognare

Parigi Haute Couture
27-06-2024
Nella capitale francese, l'Alta Moda è protagonista. Tra abiti principeschi, sperimentazioni e qualche mossa inaspettata, facciamo un recap di quanto visto in passerella.

Va in scena l’Alta Moda. Va in scena la Parigi Haute Couture Autunno Inverno 2024, in anticipo rispetto al solito perché poi tocca alle Olimpiadi 2024 e la capitale francese è in fermento ormai da un pezzo. Va in scena il sogno? Sì e no. Perché se da una parte appaiono in passerella le creazioni in linea con le aspettative – lussuose, opulente, fiabesche – dall’altra si susseguono riletture e sperimentazioni che sembrano voler trasportare l’Alta Moda nei pressi della quotidianità, rendendola più vicina ai comuni mortali. O quasi, insomma. In tutti i casi, sono sfilate che catalizzano l’attenzione. Incantano, fanno riflettere, catturano gli sguardi e li tengono incollati su di sé. Dividono gli animi quando si allontanano dalla "tradizione", anche. Però diciamolo: restano un altrove. E non potrebbe essere altrimenti, in fondo.

Schiaparelli

Ad aprire la Parigi Haute Couture Autunno Inverno 2024 è Schiaparelli: il direttore creativo Daniel Roseberry rende omaggio alla fondatrice del brand tramite il simbolismo. Ovvero – in questo caso specifico – l’araba fenice, che proprio come Elsa ha il potere di reinventarsi, cambiar pelle. Osare. In passerella appaiono ali, piume, tessuti preziosi esaltati da mirabili giochi di volumi. Trasparenze e bagliori. Creazioni eccentriche? Anche, ben venga. Un’atmosfera quasi surrealista che conduce a compimento questa sorte di ode.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
Maxi blusa con lavorazione effetto piume, cappello abbinato e pantaloni con risvolto (SCHIAPARELLI)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Abito con ali argentate (SCHIAPARELLI)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Abito con maxi spalline e decorazioni oro (SCHIAPARELLI)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Abito bustier tempestato di strass (SCHIAPARELLI)
PREV
NEXT

Christian Dior

L’alta moda non è necessariamente sinonimo di creazioni scenografiche, preziose, di un’eleganza che punta sul grande effetto. L’alta moda può essere anche essenziale e un’intrigante dimostrazione giunge dalla sfilata Dior Couture A/I 2024-25. L’ispirazione riconducibile all’antica Grecia e all’antica Roma si manifesta chiaramente con gli abiti peplo e i sandali alla schiava; le tuniche, le stole e i drappeggi. Una raffinatissima ricerca estetica che mira a ricongiungere il passato remotissimo con il presente attraverso la valorizzazione del corpo femminile.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
Abito peplo con canotta tempestata di strass (CHRISTIAN DIOR)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Tunica in rete con applicazioni floreali di perle (CHRISTIAN DIOR)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Abito canotta con decorazioni di perline e paillettes (CHRISTIAN DIOR)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Long dress monospalla e sandali alla schiava (CHRISTIAN DIOR)
PREV
NEXT

Thom Browne

Le Olimpiadi di Parigi 2024 stanno per cominciare e la moda, in questo caso l’alta moda, non perde l’occasione per lasciarsi ispirare dal mondo sportivo. Lo fa Thom Browne, che però allo stesso tempo va parecchio oltre: scompone, ricompone, dilata i volumi, provoca, fa un giretto nell’Ottocento o giù di lì, simula lavorazioni lasciate a metà, sovrappone strati e strati di tessuti. Il risultato è una Couture spettacolare, nel senso letterale del termine. Uno spettacolo che quasi ipnotizza, e pazienza se la realtà è un’altra cosa.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
Total look con bordi tricolare e ghirlanda di foglie di ulivo (THOM BROWNE)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Blazer oversize patchwork e pencil skirt con spacco centrale (THOM BROWNE)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Blazer oversize destrutturato e gonna a balze (THOM BROWNE)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Chemisier trasparente con ricami (THOM BROWNE)
PREV
NEXT

Giambattista Valli

La couture Autunno Inverno 2024 di Giambattista Valli è fiabesca, romantica, teatrale. I fiori sono il fil rouge, soprattutto nella versione 3D. Ma il designer esprime la sua creatività anche pensando al Rinascimento italiano (ovvero alle opere pittoriche che lo caratterizzano) e al fascino dell’India. Ecco dunque in passerella delicati pastelli ma anche tonalità vibranti come il rosso rubino, il giallo oro, il viola. Sono principalmente monocromie, che trovano forma grazie a una studiata abbondanza di tulle e chiffon.

1/4
Midi dress con fiori 3D (GIAMBATTISTA VALLI)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Long dress con stampa floreale e mantella en pendant (GIAMBATTISTA VALLI)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Long dress asimmetrico con fiori 3D (GIAMBATTISTA VALLI)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Long dress con ampia gonna in tulle e bustino ricoperto di fiori 3D (GIAMBATTISTA VALLI)
PREV
NEXT

Chanel

L’addio di Virginie Viard a Chanel è recentissimo, risale ai primi di giugno. La collezione Haute Couture Autunno Inverno 2024 della maison francese, dunque, è stata confermata nonché concepita senza un direttore creativo. E c’è da dire che l’ufficio stile ha fatto un ottimo lavoro, giocando una carta sempre vincente: la rilettura dei tipici codici estetici di Mademoiselle Coco. Che incontra però altre declinazioni stilistiche, in primis quello stile retrò fatto di corsetti, mantelle e mantelli, gonne vaporose, colletti importanti. Come essere all’Opera.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
Completo in tweed (CHANEL)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Corsetto con applicazioni preziose, pantaloni a vita alta e mantello con rouches(CHANEL)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Mini dress con gonna in tulle e corsetto (CHANEL)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Midi dress di paillettes oro (CHANEL)
PREV
NEXT

Giorgio Armani Privé

Questa collezione è un'espressione perfetta del mio modo di immaginarla: è grafica, pura, essenziale, ma splendente di bagliori e ricami. È una celebrazione del potere pacificante della bellezza e dell'armonia”: con queste parole Re Giorgio ha presentato la collezione Haute Couture Giorgio Armani Privé, minimalista ma preziosa. Anche resa sensuale dalle trasparenze e da quei bagliori – perle, pietre, cristalli – che sembrano voler omaggiare la bellezze del corpo femminile. E poi oro, argento, color nude, linee avvolgenti: meraviglia.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
Abito di perle e cristalli (GIORGIO ARMANI PRIVÉ)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Abito trasparente con decorazioni di perle bianche e perline nere (GIORGIO ARMANI PRIVÉ)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Long dress cut out tempestato di perle e cristalli (GIORGIO ARMANI PRIVÉ)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Abito nude monospalla (GIORGIO ARMANI PRIVÉ)
PREV
NEXT

Balenciaga

Dalle sfilate di Balenciaga aspettiamo sempre effetti speciali. E il direttore creativo Demna non ci delude. Le sue creazioni sono un invito alla scoperta della felicità e delle energie positive, fuori e dentro di noi. Ma sono anche un ribellione alla formalità, a quella rigidità che può caratterizzare l’Haute Couture, alla raffinatezza che minaccia di sfociare in manierismo. In molti casi passano da una rilettura delle silhouette tipiche di Cristobal Balenciaga, a cominciare dalle maniche a tre quarti e le forme a bozzolo. Demna reinterpreta secondo il proprio estro ma anche sostituendo i materiali preziosi con altri di uso quotidiano.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
T-shirt oversize, jeans con effetto giacca annodata in vita, cappello piatto (BALENCIAGA)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Total denim (BALENCIAGA)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Bomber, lupetto e jeans con effetto giacca legata in vita (BALENCIAGA)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Polo e joggers oversize, maschera farfalla (BALENCIAGA)
PREV
NEXT

Elie Saab

Alta moda nel senso più tradizionale del termine, la collezione Haute Couture di Elie Saab: tulle, velluto, applicazioni preziose e scintillanti, piume, ricami frutto di un’artigianalità di altissimo livello. Corsetti, silhouette a sirena, strascichi, guanti opera. Ma non mancano twist che si allineano alle attuali tendenze moda, a cominciare da trasparenze e cut out. In tutti i casi, sono abiti da principessa.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
Abito bustier con maxi fiore 3D (ELIE SAAB)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Abito in velluto con ricami floreali (ELIE SAAB)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Abito di paillettes con scollo incrociato (ELIE SAAB)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Long dress in velluto monospalla (ELIE SAAB)
PREV
NEXT

Viktor & Rolf

Esasperazione dei volumi e delle geometrie, elementi che sembrano quasi protesi, linee che mirano verso l’alto, un effetto d’insieme che fa pensare alle marionette e un’esplosione di colori: la sfilata di Viktor & Rolf alla Parigi Haute Couture Autunno Inverno 2024 ha ben poco di naturale e reale, ma in compenso è spettacolo – nonché sperimentazione – allo stato puro.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
Blazer patchwork e mini gonna animalier (VICKTOR&ROLF)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Long dress in pelle (VICKTOR&ROLF)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Blus con maxi pois e mini gonna con volant (VICKTOR&ROLF)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Blazer cropped e mini gonna (VICKTOR&ROLF)
PREV
NEXT

Jean Paul Gaultier

L’Haute Couture Autunno Inverno 2024 Jean Paul Gaultier porta la firma di Nicolas Di Felice e prende forma tramite un minimalismo non privo di sorprese. Sorprese che stanno nei dettagli: lo scollo che lievita fino a coprire metà volto, il drappeggio che cela una tasca, il bustier che si apre in un inatteso cut out. Si aggiungono le destrutturazioni e le lavorazioni volutamente rimaste incompiute, a restituire un effetto quasi straniante. Molto interessante.

Spotlight/Launchmetrics
1/4
Long dress con scollo veletta (JEAN PAUL GAULTIER)
Spotlight/Launchmetrics
2/4
Abito in maglia con tasca marsupio (JEAN PAUL GAULTIER)
Spotlight/Launchmetrics
3/4
Corsetto con cut out e pantaloni annodati (JEAN PAUL GAULTIER)
Spotlight/Launchmetrics
4/4
Long dress con drappeggio/tasca (JEAN PAUL GAULTIER)
PREV
NEXT
Riproduzione riservata