Street style

Il micro cardigan continua a fare impazzire, anche in versione invernale

Anche se chiamarla versione "invernale" fa un po' ridere, dato che con questo maglioncino XXS che scopre il ventre c’è da prendersi una congestione prima ancora che un raffreddore, il cardigan mignon del marchio francese fa strage di cuori nella sua declinazione a manica lunga. Ecco come, quando, dove (e perché) portarlo

Il tormentone dell'estate, quello del micro cardigan di Jacquemus a manica corta, non va in letargo ma, anzi, si evolve dando vita al modello a manica lunga, ideale per la stagione più fredda.
Questa evoluzione della specie fashion è salutata da tutte noi con un sonoro “wow”. Perché eravamo pronte a battere i denti anche con le temperature sotto zero pur di indossare ancora il capo super attillato e aperto della Maison francese!
Non che non ci sia da rabbrividire con la versione invernale: questo maglioncino taglia XXS che tiene scoperta la pancia, infatti, potrebbe creare qualche disagio alle più freddolose. Ma basta saperlo portare per evitare non solo scivoloni di stile ma anche eventuali congestioni e bronchiti…

Scherzi a parte, il micro cardigan a manica lunga del brand di moda francese fondato da Simon Porte Jacquemus è da avere. Si tratta di un must have, anzi di un must dress: non basta averne uno nel guardaroba e postarlo su Instagram con hashtag annesso, bisogna indossarlo per capirne la portata glamour.

Questo lanciato da Jacquemus è capostipite di un trend che prosegue dall'estate e che ora è stato abbracciato da moltissimi altri marchi. Hai visto la sfilata Primavera-Estate 2022 di Miu Miu? Ecco. Ma ancora più delle passerelle, sono le Stories di IG a insegnarci come si porta il cardigan che definire mignon sarebbe riduttivo. Si potrebbe definirlo esso stesso il cardigan riduttivo! 

Per imparare a sfoggiarlo senza se e senza ma (e senza starnuti e senza rimpianti), non ci sono testimonial migliori delle influencer. A prova di bucce di banana fashion ma anche di influenza (intesa non quella sui social).

Leggi anche: Il Galateo Fashion del matrimonio

A pelle, effetto Lolita

Uno dei “do” per quanto riguarda questo capo è indossarlo a pelle. Si tratta di un maglioncino con scollatura maxi, taglia mini e apertura sexy sul ventre che le più ardite portano con niente sotto.
In verità nasce proprio per essere indossato in questa maniera, velando soltanto superficialmente le curve sensuali di decolletè e addominali. Un modello che quindi le più portate a fare brrrr… dovrebbero scordarsi? Nient’affatto! Se sei dipendente dalla copertina e dalla tisana calda, allora puoi giocarti l'asso nel manicotto del body effetto pelle.

Cerca una nuance che sia simile al tuo incarnato e ingannerai perfino tua madre. Che di sicuro ti dirà “Ti prenderai un malanno!”. E invece no, mamma.
Ma appena entri in un posto chiuso dove puoi avvalerti del calduccio, via il body! Nulla rende di più della combo micro cardigan e pelle nuda, provare per credere.

50 sfumature di cardigan

Bellissimo con il maglioncino di Jacquemus è osare a livello cromatico. Nelle tinte acide tipiche dei colori vitaminici, oppure nelle nuance pastello. Ma anche la palette dei cari vecchi neutri, i più sobri e chic che esistano da che mondo è mondo, sarai da u-r-l-o. Roba da "Munch scansati", insomma.

Oltre a giocare a livello cromatico, prova ad accostare al cardigan capi dalle texture materiche più svariate: una pencil skirt in lucidissimo satin, un paio di pantaloni di pelle, una minigonna in denim… Lasciati ispirare dal momento per creare il tuo personale puzzle-fashion con i tasselli più variopinti e multi-materici che ci siano! E vedrai che un solo colore sarà l’evergreen (letteralmente): il verde di invidia della tua amica rosicona...

Mescola il cardigan al denim

Prima ti dicevamo di abbinarlo a una minigonna in denim, per un effetto sensoriale tattile da estasi pura. Ma in realtà vanno bene tutte le declinazioni della tela blu di Genova. Una su tutti, la sua forma classica: i jeans.
Il micro cardigan ultra cropped trova la sua anima gemella in un bel paio di mom, skinny o boyfriend che siano. Prendi il modello che più si addice al tuo stile e shakeralo con il maglioncino Jacquemus. Il cocktail fashion che ne uscirà sarà inebriante, garantito. Per palati ultra glamour, la ciliegina sull’outfit (anzi l’oliva dato che siamo in tema cocktail) sai qual è? Una borsa con dettagli metallici dorati che richiamino la scritta d’oro che fa da bottone al cardigan. Sarai da OMG assicurato. Prova se non ci credi.

Rendi la scritta dorata massima protagonista

E per rendere proprio quella scritta dorata la "prima donna", fai che tutta la mise ruoti attorno a “lei”.
Insomma, è così protagonista che si merita una personificazione! La scritta d'oro che replica il nome del marchio e che svolge il ruolo dell'originale bottone che chiude il cardigan è il “tira-baci” del look, quella chicca attorno cui è bene che ruoti il resto. Di fatto si tratta del fulcro non soltanto del maglione ma anche di tutta la figura, quindi le spetta una posizione di rilievo.

Per concedergliela, è bene ridurre all'essenziale i fronzoli. Non esagerare con i gioielli, preferendo al troppo il niente o al massimo il mini ciondolo con catena finissima.
Non soltanto il decolletè deve aprirsi solo sulla scritta dorata di Jacquemus: sii essenziale anche per quanto riguarda anelli, bracciali, orecchini e via dicendo.
Il fil rouge che deve intessere il tuo outfit è minimalismo. Ripeti assieme a noi come un mantra: minimalismo, minimalismo, minimalismo...

Con capi in stile “aggressive-rock”

Anche un po' di sana “rock attitude” non guasta, anzi. Prendi spunto da Bella Hadid e non sbaglierai.

Ok che la top model fa parte della scuderia di questa griffe da quando ha posato per le campagna di Jacquemus (tra cui quella leggendaria dell’era Covid, quella su FaceTime), tuttavia la supermodella è davvero una patita di questo micro cardigan.
Ama indossarlo in ogni salsa, soprattutto in quella un po' aggressiva. Se vuoi sortire un effetto sensuale ma anche graffiante, abbina al tuo cardigan mignon un paio di pantaloni cargo dal tocco squisitamente “manlike”. Il sotto mannish si sposerà al bacio con il sopra girlish. Uno yin e yang della moda che si incastrerà alla perfezione!

Riproduzione riservata