Trend & Shopping

Collezioni Primavera Estate 2023: tendenze e novità presentate durante la Milano Fashion Week

Collezioni Primavera/Estate 2023
27-09-2022
Nuove tendenze, spesso legate al passato. Utilizzo di materiali sostenibili e voglia di "rubare" ai colori tutta la loro energia: sono alcuni dei leitmotiv emersi durante la MFW. E poi? Poi dai un'occhiata qui!

Cala il sipario sulla Milano Fashion Week SS 2023 e abbiamo ancora gli occhi pieni di meraviglie. Abiti, accessori, luci, passione, entusiasmo. Bellezza. Molte delle idee si tramuteranno in tendenze, sarà il tempo (e saranno anche le influencer e le regine dello street style) a deciderlo; però possiamo focalizzarci anche adesso su alcuni leitmotiv che, tramite le collezioni Primavera/Estate 2023, appaiono già come conferme.

Il colore, innanzitutto: continua a essere protagonista, è quasi come se avessimo riscoperto i suoi benefici effetti sull’umore e la sua carica di energia. Continua anche la rivisitazione dei bei tempi andati; probabilmente mai come adesso, il passato ispira e fa anche sentire protetti. Sarà l’esigenza di partire da qualcosa di familiare per spiccare il volo, chissà.

E poi c’è da sottolineare – con grande piacere – il crescente impegno dell’universo moda a favore della sostenibilità. Il riciclo creativo, l’utilizzo di materiali che non danneggino l’ambiente stanno diventando quasi (ma il quasi va sottolineato, per il momento) una regola. A tutto questo si aggiungono, naturalmente, altri input legati esclusivamente ai singoli brand e designer. Allora, ecco una selezione delle collezioni Primavera Estate 2023 interessante quanto rappresentativa. Anche un po’ “di nicchia”, per certi versi.

Fratelli Rossetti

Nel 2023 Fratelli Rossetti compie 70 anni. E la settimana della moda è stata l’occasione, per il brand milanese, di raccontare gli obiettivi per il futuro prossimo nonché ribadire i valori su cui si basa la propria identità: la continua ricerca stilistica e una produzione locale e artigianale su tutti.
Non a caso, come location per presentare la nuova collezione è stato scelto l’Horto, un locus amoenus nel cuore pulsante di Milano che mira a valorizzare la qualità e la filiera corta.  

Stiamo vivendo un delicato momento storico – ha commentato Luca Rossetti – in cui tutti noi siamo chiamati a dare un contributo. In vista di un compleanno importante, ribadire il nostro impegno sulla strada della sostenibilità”. Ecco quindi in primo piano il progetto GreenSide, frutto di un ideale incontro con il mondo sportivo. L’iconico mocassino Brera, per esempio, si presenta nella sua versione più green, con la  mascherina lavorata a mano con l’uncinetto e la tomaia realizzata con un pellame scamosciato ricavato da materiali di riciclo. Il modello è disponibile sia da uomo che da donna.

Altra interessante novità della prossima stagione è la nuova lavorazione capace di combinare due delle principali tecniche di Fratelli Rossetti: l’intreccio e i nodini con effetto borchia, entrambe realizzate a mano dai maestri artigiani.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Beatrice .b

Rappresentare la contemporaneità attraverso forme pure e colori: questo l’obiettivo da cui nasce la collezione SS 2023 di Beatrice .b, presentata durante la Fashion week milanese. Lo sfondo è l’isola di Tahiti, la cui rappresentazione s’ispira alle opere di Gauguin e Matisse.

L’iper-realismo di Gauguin e i tratti astratti di Matisse vengono quindi reinterpretati per mezzo di capi e accessori in cui dominano il colore, la luce e la bellezza più autentica della natura. Nella collezione Summer 1926 cromie tahitiane come il chai tea, il cocoa e il rosso incontrano le tinte energiche delle tele di Matisse come il flash green, il supersonic blue e il limelight.
D’altra parte, grande importanza hanno anche i simboli della tradizione polinesiana come il fiore specchiato e il doppio sole intrecciato, che troviamo nei ricami della camiceria come nelle stampe dei tessuti cotonieri o del pizzo.

La tendenza cut out viene elaborata con lavorazioni handmade, i tessuti naturali vengono mixati con materiali più tecnici e le forme classiche passano attraverso volumi innovativi. Per quanto riguarda gli accessori, questo approccio si traduce in mix materici di grande impatto. L’iconica borse di Beatrice .b, per esempio, nella versione estiva è realizzata in pelle e canvas; i sandali sono prodotti con intrecci di ecopelle ed eco-suede e decorati con charms in madreperla.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Gianluca Capannolo

Gianluca Capannolo si allinea al mood di molte collezioni Primavera Estate 2023 e a sua volta va indietro nel tempo, per l’esattezza fino ai mitici anni Sessanta, per coniugare un immaginario intramontabile con il gusto contemporaneo più raffinato. Le icone femminili di quell’epoca ispirano una nuova espressione di couture, caratterizzata anche da lavorazioni e materiali innovativi.  

Tramite tecniche rigorosamente artigianali si nobilitano materiali di riciclo per ottenere bio plastica, crinolina, techno georgette. Inedite materie prime non solo di elevata qualità, ma che arrivano a stupire con effetti 3d, dando forma e petali e fiori applicati su abiti, giacche, top, gonne.
Il flower power viene attualizzato per mezzo di stampe pop: proposte su seta e cotone affiancano gli sculpture dresses floreali, suggerendo una commistione tra riproducibilità industriale e alta sartoria. Maxi righe su crépon di seta trasparente arricchiscono abiti e kaftani, rivelando studiati incroci e sovrapposizioni con le sottostanti stampe su satin.

La collezione di Capannolo appare indubbiamente versatile, ma la protagonista è la jumpsuit, interpretata con varietà di tagli e volumi e proposta in preziose sete, crépon e plissé soleil. Una delle collezioni Primavera Estate 2023 più intriganti.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Alessandro Enriquez

Nella nuova collezione Primavera Estate 2023, Alessandro Enriquez ha scelto di raccontare la “sua” Sicilia e la “sua” Palermo: un racconto intimo, che attinge anche dai valori della famiglia e mira a trasmettere calore. Umano, visivo.

I tesori di Palermo caratterizzano stampe e colori, diventando motore d’ispirazione e i protagonisti della collezione: dal liberty di Ernesto Basile in chiave pop alle maioliche e malachiti verdi e azzurre, dalla maestosità del Teatro Massimo ai capolavori del Chiostro di Santa Caterina e ai 4 canti di città. Ma anche le cassate, il caffè, i pomodori.
Enriquez gioca anche con i mix materici, abbinando per esempio la fluidità del crepe de chine alla “croccantezza” del popeline di cotone o alla duchesse realizzata con un filato 100% riciclato; il lino all’impalpabile viscosa.

La vivaci stampe caratterizzano tutta la collezione, composta da maxi skirt, maxi capospalla, camicie, gonne a pieghe “Very Enriquez”, abiti con inserti plissè, completi unisex in cady dagli inserti “ondosi”, a richiamare i movimenti del mare di Sicilia. Ma d’altra parte non mancano i capi a tinta unita, valorizzati dalla potenza espressiva del color block e da lavorazioni quali plissettature e rouches. I colori sono quelli della natura, accesi e vibranti: il rosso del corallo, il verde brillante di un prato, il giallo caldo dei limoni, l’azzurro e i turchese del cielo e del mare.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Sergio Rossi

Tra le collezioni Primavera Estate 2023 presentate nel corso della MFW, anche quella di Sergio Rossi. La direttrice artistica Evangelie Smyrniotaki sceglie di raccontare le mille sfumature della donna, restando fedele al Dna del brand e usandone l’archivio come ispirazione.  

Le strutture delle scarpe richiamano i modelli più cool degli anni 2000, ma allo stesso tempo i volumi e le linee sono architettonicamente perfetti e innovativi. Il twist contemporaneo è evidente e fa rima con raffinatezza.

Una collezione audace, sensuale e ultra-glamour che celebra la donna e le sue infinite sfaccettature.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Blue of a Kind 

Anche Blue of a Kind porta avanti la sua ricerca sulla sostenibilità, il riutilizzo dell’esistente e la minimizzazione del consumo di acqua. La collezione per l’estate 2023 si chiama All Blues: il nome porta alla mente subito il blue iconico dei jeans, che Blue of a Kind declina in diverse versioni e realizza con varie tipologie di colorazioni innovative, inclusa una versione vintage.

La collezione è come sempre genderless, ma stavolta “sbilanciata” verso il pubblico femminile. Importante sottolineare che gran parte delle tinture sono create con polvere di capi dismessi. La parte upcycle si arricchisce di capi scomposti e ricomposti con una tecnica nuova che permette di sfruttare maggiormente le caratteristiche dei tessuti originali.
Tessuti che sono rigorosamente non stretch, con vestibilità comode. Anche il laser ha un ruolo di primo piano, è evidente dal logo all-over ma anche dalla trasformazione di geometrie naturali in pattern decorativi che richiamano l’estetica streetwear.

La palette esplora tutte le sfumature del blu ed è interrotta solo dal color senape, risultato di un innovativo procedimento – Nebudye – che riduce notevolmente l’utilizzo d’acqua e consolida la collaborazione del brand con Officina +39.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Arthur Arbesser

Gli anni hanno cambiato le cose, per ovvi motivi più di qualcuno ha perso la serenità di un tempo. Ma d’altra parte, si è fatta sempre più forte l’esigenza di un sentimento libero e positivo. Proprio quello che ha ispirato la collezione primavera estate 2023 di Arthur Arbesser.

Il designer ha cercato nei ricordi della sua infanzia, risalenti alla fine degli anni ’80; ha ritrovato i colori saturi dei mattoncini Lego, le tavolozze di acquerelli, le matite arcobaleno, i coprisedili fatti con perline di legno, le tende e le carte da parati colorate.

Tutto questo, insieme all’idea di rassicuranti “allestimenti domestici” e ai lavori dell’espressionista tedesco Ernst Ludwig Kirchner, che ha ispirato la sua collezione. In cui dominano – appunto – i colori densi e ricchi, le stampe floreali, i ghirigori, le righe distorte e i motivi arlecchineschi.
I tessuti sono principalmente di diversi pesi e tipologie di cotone; si aggiungono una viscosa resa lucida dall’aggiunta di grafene al filato e la maglia jacquard.  

Collezioni Primavera/Estate 2023

The Bridge

Un’altra delle collezioni Primavera/Estate 2023 che possiamo descrivere come un tuffo nel passato è quella firmata The Bridge. Che immagina un’estate italiana degli anni Settanta, riscoprendo colori, materiali e geometrie allora in voga. E che naturalmente attinge al suo stesso heritage: la fondazione del marchio, infatti, risale a quella stessa epoca.

I 3 immaginari che compongono la collezione interpretano le diverse anime di The Bridge, ma soprattutto restano legati ad alcuni capisaldi imprescindibili: l’impiego di materiali intramontabili, la cura dei dettagli e le lavorazioni artigianali tipiche della pelletteria italiana.

70s Italian Riviera è una capsule di gusto retrò, che tra l’altro comprende cesti di paglia, secchielli e tracolline; nella capsule 70’s Italian countryside domina il tema del contatto con la natura, che si traduce in intrecci, motivi patchwork e una palette di colori che richiamano le colline, i vigneti, i sentieri costeggiati dai cipressi. La linea 70s Urban Lifestyle è ispirata invece alla vita in città: tote bag, zainetti e tracolle ci raccontano di atmosfere cariche di energia metropolitana.  

Collezioni Primavera/Estate 2023

Triumph

Ogni donna dovrebbe poter abbracciare il proprio essere ed esaltare quelle caratteristiche che la rendono unica: è questa la filosofia con cui Triumph continua a sostenere fortemente le donne e che ormai alimenta ogni aspetto della sua attività.

La più recente dimostrazione è Flex Smart, la linea che meglio concretizza la campagna #ItsPersonal di Triumph presentata in prossimità della MFW. Concepita per adattarsi e assecondare i movimenti individuali del corpo con armonia e flessibilità, garantisce un elevato livello di comfort che possiamo definire “personalizzato”.
La campagna ha coinvolto donne reali, fotografate senza filtri e senza che ci fosse un ruolo da interpretare: Abby, Sianon, Akari e Charlotte. Ogni scatto rappresenta lo spirito autentico delle loro vite, così come sono nella realtà.

Per il lancio sul mercato italiano, Triumph è inoltre affiancato dalla cantautrice Annalisa, ambassador per tutta la stagione AI 2022 e protagonista di contenuti foto e video che, in linea con quelli di campagna, raccontano momenti e sfaccettature diverse del suo essere donna.

Collezioni Primavera/Estate 2023

La DoubleJ

Una delle collezioni Primavera Estate 2023 più originali è quella di La DoubleJ. Che interpreta lo stile del Sud Italia, proponendo nuove silhouette che sfiorano il corpo, voluminose trasformazioni di abiti best-seller, una capsule di capi estivi in maglia, copricostumi, accessori realizzati a mano e sempre più pezzi dedicati alle petite. Il tutto in una palette ispirata agli spettacolari mosaici e affreschi napoletani.

In diversi casi, gli stessi abiti sono pensati per il giorno come per la notte; si “trasformano”, hanno per esempio maniche regolabili o spalline removibili. Ma La DoubleJ punta anche sul fascino dei materiali e dettagli preziosi: lurex fil coupé, rouches, ricami con perline e strascichi in seta, balze. Per le più giovani, il brand propone diversi minidress. Altre peculiarità della collezione sono i capi in maglia coordinati, quelli in pizzo di cotone ricamato con punto margherita, quelli color block. E le ricche stampe partenopee: Santa Chiara e Limoncello.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Gilberto Calzolari

Gilberto Calzolari rafforza il suo impegno per la sostenibilità ambientale e presenta The Art of Upcycling, una timeless collection che rielabora i “best of” dei suoi upcycling più originali ed iconici. Il riciclo, per lui, è anche una bella sfida, “la pratica sostenibile – spiega – più creativa e immaginifica che, di collezione in collezione, è diventata un mio marchio di fabbrica”.

Trasformare in chiave couture materiali insoliti, nati per finalità completamente diverse dall’ambito fashion, è una vera e propria arte. E del resto questa collezione ne è un’ulteriore conferma: pensiamo all’abito Award, realizzato dall’upcycling di sacchi di juta provenienti da piantagioni di caffè brasiliane e ricamato con cristalli Swarovski senza piombo; a uno zaino da paracadutista proveniente dalla seconda guerra mondiale, trasformato in una gonna aderente al ginocchio; al total look giacca boxy e pantalone palazzo in lino cupro organico rigato proveniente dall’upcycling di tessuti utilizzati per foderare materassi.

Ma sono solo esempi, questa sorta di “raccolta” è ben più ricca. Affascina e veicola messaggi fondamentali: bastano buona volontà e creatività per proteggere il pianeta e noi stessi.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Gianvito Rossi

Silhouette lineari, minimaliste e grafiche contraddistinguono la collezione P/E 2023 di Gianvito Rossi. Una collezione delicata ed elegante ma anche audace e sensuale, che intende rispecchiare un’idea di femminilità forte quanto consapevole.

Protagonisti indiscussi sono gli stivali da sera, i sandali gladiatore gioiello e le mule con plateau. Non mancano ispirazioni punk, che si concretizzano nell’utilizzo di pelle nera e dettagli scintillanti, cristalli in primis. Come non manca – neanche in questo caso – la potenza del colore, che si esprime per mezzo di tinte e texture, ma anche delle pietre: giade, opali, turchesi, ametiste, occhi di tigre.

Biasia

La Fashion week milanese è stata anche l’occasione per il rilancio di Biasia ad opera di Miriade Spa. Nuovo nome, che però è chiamato a portare avanti la storia del brand. Un marchio nato nel 1977, specializzato nella realizzazione di borse e riconducibile all’artigianato della conceria veneta.

Miriade Spa lo fa rivivere partendo da quello stesso heritage, ma traslandone i codici nell’estetica moderna e dando così il via a un nuovo corso. La direzione creativa è affidata a Salar Bicheranloo e Francesca Monaco, duo stilistico riconosciuto per la capacità di creare prodotti cool e desiderabili in grado di ridefinire il nuovo lusso contemporaneo.

“Newstalgia” è il leitmotiv dell’intero progetto; la crasi tra il concetto di novità e quello di nostalgia è il sentimento tipico del nuovo pubblico, tra Generazione X e Z. Gli elementi del passato vengono mixati per sfociare in forme innovative e originali. Sempre a fronte di un’artigianalità che resta il caposaldo.

Collezioni Primavera/Estate 2023

Izipizi

Una nota che vogliamo segnalare a proposito di collezioni Primavera/Estate 2023: Izipizi, brand francese che produce occhiali dal design essenziale e funzionale, ha presentato A touch of Izipizi, capsule collection realizzata in collaborazione con 10 Corso Como.

Una limited edition creata con materiali “biobased”, composta da due varianti: quella per il sole e quella per proteggere gli occhi dalla luce blu degli schermi. L’iconico telaio Izipizi dalle lenti stondate è stato personalizzato sulle astine con il disegno 10 Corso Como stampato in bianco e nero.

Un occhiale accessibile e di qualità, caratterizzato da un’estetica dinamica e grande cura dei dettagli. Un accessorio da collezione, per guardare il mondo con lenti felici.

Collezioni Primavera/Estate 2023

L.O.L. Surprise! e Rainbow High

Nella cornice della Settimana della moda di Milano, le iconiche fashion doll L.O.L. Surprise! e Rainbow High sono state protagoniste di una sfilata davvero speciale, organizzata dai marchi di bambole prodotti da MGA Entertainment.
I due giovani stilisti Francesca Cottone e Mattia Piazza hanno interpretato i look delle L.O.L. Surprise!, Rainbow High e L.O.L. Surprise! O.M.G., che hanno trasceso in modo unico il mondo dei giocattoli, arrivando a influenzare sia la moda che la cultura pop.

La stilista italo-colombiana Francesca Cottone ha portato il suo talento artigianale nell’universo di L.O.L. Surprise! O.M.G., caratterizzato da dettagli audaci nonché da uno spirito grintoso, dinamico e cool. Francesca ha conquistato anche il mondo Rainbow High con una collezione dedicata al colore e caratterizzata da dettagli retrò, abbinamenti inaspettati mixati a tessuti di alta sartoria.

Mattia Piazza, fondatore del marchio Casa Preti, ha invece interpretato le bambole L.O.L. Surprise! con l’elemento distintivo dell’unboxing e della sorpresa, insieme ai concetti di inclusione e identità.
Le modelle di Rainbow High hanno calzato gli storici stivaletti CULT, le ragazze di L.O.L. Surprise! O.M.G. hanno indossato le scarpe Kallisté  mentre è stato Baldinini a reinterpretare con glamour contemporaneo stivali e ankle boots L.O.L. Surprise!

Collezioni Primavera/Estate 2023

Frei and Apple

Il brand italiano a-seasonal Frei and Apple punta sull’impatto visivo e sulla carica energetica che può derivare dalle stampe. Un sapiente – ma anche audace e orignale – incontro di immagini e colori che viene ulteriormente valorizzato dall’effetto second skin. Come dimostra il prodotto di punta della PE 2023, cioè la catsuit.

Frei and Apple propone capi di carattere, che bypassano stagioni e collezioni restando sempre in scena. Le fantasie, tutte le tonalità utilizzate, le combinazioni geometriche: un insieme che mira anche a influenzare positivamente l’umore, stimolando vibrazioni positive.

Ma le creazioni di Frei and Apple sono anche un’esplorazione di culture e luoghi diversi – l’Africa è tra le mete preferite – e tra i più diversi stati d’animo. Potremmo definirla una moda emozionale, che si traduce anche in mini e long dress che accarezzano il corpo, t-shirt, top crop, giacche.

Frei and Apple
1/3

Frei and Apple
2/3

Frei and Apple
3/3


PREV

NEXT

Riproduzione riservata