Trend & Shopping

Ispirazione check: gli outfit a quadri più cool per l’inverno

Check
31-01-2022
Nadine Solano
Un tessuto che ci porta indietro nel tempo, ma è anche un'indiscutibile tendenza per la stagione fredda. Ironico e chic, elegante e casual, seduce le it-girls e catalizza l'attenzione.

Check: questa parola racchiude un’anima retrò e al contempo fa rima con trendy. Racconta di tempi andati e luoghi lontani; di cowboy, dandy, aristocratici e ribelli, persino punk e musica rock.  Un tessuto classico che non soltanto non tramonta, per quanto sta acquistando crescente appeal, forse anche per la sua essenza scanzonata. Protagonista di collezioni, sfilate e input creativi, il check è diventato un must soprattutto per la stagione invernale. Camaleontico: può essere ultra casual o di un’eleganza easy che mette tutte d’accordo, valorizza qualsiasi body shape, dà forma ai più svariati capi, dal maxi coat al long dress, passando inevitabilmente per le miniskirts e poi andando parecchio oltre. E allora, accendiamo i riflettori sulla moda a quadri!

Le differenze rispetto al tartan

Più di qualcuno crede che check e tartan siano sinonimi, ma in realtà si tratta di due tipologie di tessuto diverse. Possiamo considerare il check una versione semplificata del tartan: quest’ultimo è il risultato di complessi incroci di linee – dai differenti spessori - e colori, che formano dei quadrati ma anche delle bande sia verticali che orizzontali e danno anche la sensazione che si mescoli un maggior numero di nuance rispetto alla realtà. Il check, invece, è più basic. Si tratta di una stampa a quadri delle stesse dimensioni; una scacchiera, in altre parole, giocata su due colori, al massimo tre.

Il perimetro dei quadrati può essere singolo – cioè tracciato da una sola linea – oppure doppio. Per essere ancora più minuziose, specifichiamo che esistono tre varianti di check: Gingham, Windowpane e Buffalo. Nel primo caso le linee sono molto spesse, per cui la griglia risulta più marcata e fitta; nel secondo sono invece sottili e disegnano quadrati più grandi. Il Buffalo check è un’icona dello stile americano, ha un aspetto piuttosto “rustico” e richiama subito alla mente le camicie in flanella dei cowboy e dei boscaioli. I colori tipici sono il rosso e il nero e l’effetto ottico, più che con una sequenza di quadrati, coincide con un’alternanza di pieni e vuoti.

Check

Gli errori da non commettere

Punto primo: che si tratti di colori decisi o nuance più tenui, il check deve essere comunque protagonista. Anche perché è una stampa particolare, di grande impatto. Per questo motivo, e per evitare scivoloni di stile nonché eccessi, è importanti completare l’outfit con capi monocolore. Le fantasie floreali sarebbero una nota davvero stonata, mentre altre figure geometriche – dalle righe ai pois - minacciano di creare un effetto caos tutt’altro che glam. Unica eccezione, gli accessori.

Attenzione anche alle dimensioni dei quadri. Tieni a mente che quelli grandi possono essere controproducenti per chi non è alta, perché “accorciano”. E questo vale soprattutto per i capospalla. Bene, a questo punto siamo pronte: ecco per te una selezione di look invernali a base di… check!

Check

Il tailleur che non ti aspetti

Può un outfit essere estroso ma al contempo sobrio e classy? Certo, è tutta una questione di mirabili equilibri. Guarda questo tailleur check: i quadri sono grandi, grandissimi, ma sdrammatizzati dall’incontro black+white. Nota le linee bianche, sembrano quasi sfumate. La giacca è regular, i volumi risultano bilanciati dai pantaloni a vita alta e gamba over. Sotto, un semplice dolcevita nero. E borsa in tono, ma impreziosita da una catena a maglie grosse color oro.

Check

Un twist romantico

Sì, in genere il check è cromaticamente deciso. Ma non mancano le eccezioni, che si traducono in originalità. La più efficace impronta girlish arriva dalle tonalità pastello; dal lilla nella sua sfumatura più chiara, in questo caso. Accostato al bianco. I quadri sono piccoli, i pantaloni cropped alla caviglia. Poi, un semplice maglione in lana. L’insieme sottolinea anche l’impronta retrò del check, per alcuni versi sembra riportarci ai tempi di Audrey Hepburn. La borsa matelassé in pelle lucida è di un lilla più intenso e poi, con le scarpe, arriva il colpo di scena nel segno del color block. Touché!

Check

Per le girls dall’animo rock

La maxi camicia in flanella rubata dal guardaroba di lui diventa un alternativo mini dress che seduce (anche se sotto c’è il trucco, ovvero shorts neri); i quadri sono black, ma anche di due differenti gradazioni di grigio. La mise dall’impronta rock è completata da collant velati e stivali chelsea con suola carroarmato. Tutti gli sguardi sono per il check.

Check

Focus sulla mini skirt

La minigonna tartan è un altro evergreen dal grande fascino. Per qualcuna, però, potrebbe risultare piuttosto inflazionata. Il check, in questo caso, è l’alternativa perfetta. Le gonne corte con stampa a quadri sono meno comuni ma altrettanto glam e versatili delle “sorelle”. In questo look, il tessuto robusto restituisce quasi un effetto optical e tridimensionale, esaltato dal blu elettrico. Che, a sua volta, è il colore principe.

Check

Bon ton... Ma non troppo

E se poi la gonna s’allunga fino alle caviglie e fa la ruota, è subito bon ton style. Stemperato però proprio dai quadri black&white, da una maglia aderente a collo alto e dai dettagli: la cintura bustier tono su tono, i calzini a rete che occhieggiano maliziosamente, la tote bag in pelle intrecciata. Anche in questo caso, il check dimostra la sua versatilità e la sua notevole potenza espressiva.  

Check

Un look da femme fatale

Ma il check può diventare anche alleato della femme fatale? A primo acchito, verrebbe da escluderlo. Invece sì, può. Un maxi coat sapientemente legato in vita, morbido e avvolgente; il nero mixato a una tinta bold che esige di essere notata; passo dopo passo - letteralmente parlando - ecco apparire pantaloni in pelle o in ecopelle lucida e stivaletti talmente bene abbinati da formare un continuum: voilà, la ricetta è servita. Cosa ne pensi?

Check

Richiami strategici

La fantasia check trova una perfetta espressione nel capospalla, questo ormai è chiaro. Il resto dell’outfit è bene che sia monocromo, anche questo concetto è assimilato. Ma non ci stanchiamo di ripetere che la moda è anche gioco. Quindi, se è vero che altri capi con stampe geometriche sono out, è anche vero che proprio le geometrie possono tornare con gli accessori. Nota la borsa e i calzini: sembra non c’entrino nulla, invece sono quel quid che mancava. E che sottolinea ulteriormente il fascino dei quadri.

Check

L'accessorio che fa la differenza

Metti uno di quegli outfit cozy che abbiamo imparato ad apprezzare durante il lockdown e a cui adesso difficilmente rinunceremmo, soprattutto nel tempo libero: un morbido e lungo pullover, pantaloni in maglia, una comoda giacca. Poi, il tocco finale. Sì, basta una sciarpa oversize – tra l’altro particolarmente trendy per quest’inverno – con stampa a quadri per fare la differenza e aggiungere dinamismo, nonché elevare il grado di personalizzazione.  

Check

... Ma se parliamo di tessuti e stampe particolari, non possiamo non parlare anche di pied de poule: scopri come portarlo in maniera fresca, trendy e chic.

Riproduzione riservata