Consigli di stile

Collant color carne: sì o no? I fashion-diktat per non sbagliare

Collant color carne
04-11-2021

(S)vestire le gambe con le calze color carne è cheap o chic? Ecco il vademecum definitivo che sfaterà ogni dubbio sul fashion-dilemma più chiacchierato di sempre

Tutta colpa di Kate Middleton! Di cosa stiamo parlando? Ovviamente del ritorno in auge delle calze color carne, riabilitato da tempo da accessorio “granny-style” a capo bon-ton. Proprio così: la rivoluzione è partita da Buckingham Palace anni or sono, ma i ben informati sostengono che molte delle it-girls in circolazione siano ancora sotto shock.

Già perché è il caso di dirlo: fino a meno di un decennio fa i collant color carne giacevano senza troppe speranze nei magazzini degli showroom ed erano a esclusivo appannaggio di qualche nonnina poco alla moda. Le fashion-icons hanno sempre preferito un sonoro raffreddore, facendo diventare celebri le sfide al gelo dell’inverno a suon di gambe “come mamma le ha fatte” e pelle d’oca, pur di indossare la gonna senza calze. Ma oggi le cose sono cambiate: i collant nude tornano a essere un accessorio da avere nel cassetto, perché - piaccia o no – esistono situazioni nelle quali non si può assolutamente farne a meno. 

Veniamo subito al sodo dunque, ovvero alla domanda che ogni donna si fa sempre sull’argomento: quando, come e dove indossare l’accessorio più discusso e controverso di sempre?

È bene dire innanzitutto che esistono alcuni diktat impressi a fuoco nella “pietra miliare del fashion” sull’argomento, ma anche altrettante regole non scritte che molto lasciano alla libera interpretazione, al buon gusto e al buon senso. Ecco dunque la nostra guida semi-definitiva alle calze color carne, per evitare di commettere scivoloni di stile e indossarle sempre in modo impeccabile e al momento giusto.

Come scegliere il collant nude

I termini “nude” e “color carne” dovrebbero parlare da soli e lasciare pochi dubbi in proposito, eppure ci sono ancora troppi errori in materia. Questo tipo di collant dovrebbe funzionare esattamente come un fondotinta e mascherare le piccole imperfezioni delle gambe in modo invisibile, impalpabile e super-naturale.

La regola numero uno è quindi quella di prestare particolare attenzione alla tonalità: non deve essere “vicina” a quella dell’incarnato, non basta che sia “simile” al colore della pelle; deve essere semplicemente perfetta per le proprie gambe. Questo significa che i collant color carne sono altamente personali: vietato farseli regalare o prestare dalla migliore amica perché vanno scelti con estrema attenzione.

La regola numero due riguarda invece i denari. La tonalità giusta non basta, la calza nude deve essere velatissima e lasciar vedere la gamba. Opta dunque per collant tra gli 8 e i 20 denari oppure preparati al tanto temuto effetto “granny”, sempre pericolosamente dietro l’angolo.

Ultima dritta, assolutamente da non sottovalutare: quando scegli il tuo collant tieni presente che potrà trasformarsi anche in un alleato perfetto per mascherare, rimodellare, contenere. Menzione d’onore dunque per modelli push-up e body-shaper, che ti aiuteranno a unire al “dilettevole” di una gamba nuda senza imperfezioni anche “l’utile” di un corpo rimodellato nei punti giusti.

Via libera al collant color carne

Lo abbiamo detto: Kate Middleton docet. Da sempre il galateo vuole che le calze siano indossate regolarmente a matrimoni ed eventi particolarmente eleganti. In questi casi, rispetto agli altri collant, il nude è decisamente in pole-position. Perché? Semplice: i colorati, i fantasia e i coprenti in generale sono decisamente troppo sporty. Le calze a rete, in pizzo e quelle dai ricami particolari spesso sono o troppo sexy o troppo glamour per le cerimonie classiche. Restano dunque in lizza praticamente solo i velati neri, in generale meno semplici da abbinare.

Nelle occasioni che richiedono outfit classici ed elegantissimi, dunque, le calze color carne sono indispensabili e da considerarsi assolutamente chic. Ma non è tutto. Le occasioni più formali fanno il paio con le cerimonie: una colazione di lavoro o un meeting importante richiedono senz’altro la gamba “vestita”. Il collant trasparente è quindi un’opzione più che valida da portare sotto il tailleur o il tubino.


Collant nude: tutti i “don’t” e gli “alert”

Partiamo subito con un (preziosissimo!) consiglio: a meno che tu non sia J-Lo nel cuore di uno show, tra lustrini e ballerini, tieniti a debita distanza dagli effetti glossy e lucidi. Punta sulle texture opache, infinitamente più discrete, raffinate e meno rischiose.

Una volta scelta la tonalità perfetta, va detto poi che è bene scegliere il color carne quasi unicamente per un'occasione formale o un contesto molto elegante. Lascia le calze nude nel cassetto in caso di outfit particolarmente sporty: l’effetto non sarà mai efficace. Data la loro allure classica, infatti, i collant color carne sono assolutamente banditi in abbinamento a mini-dresses con anfibi, chelsea-boots o (peggio ancora!) sneakers. In tutti questi casi, molto più glam sono le calze in vista

Da dosare con cautela anche gli accostamenti a materiali, accessori o dettagli molto stilosi, come la pelle, gli stivaloni cuissardes o il denim. Questi ultimi non sono proibiti, ma sono ad appannaggio delle più esperte e vanno maneggiati con cura. Per abbinamenti glam e azzardati puoi puntare sulle novità assolute in materia di nude, come le nuovissime proposte con tattoo.

Infine evita il velato nude per i look invernali dall’allure “calda e coccolosa”, come un abito in cashmere o una midi-skirt accostata a un pullover oversize in lana: l’effetto non sarà mai sufficientemente cozy, meglio puntare su collant coprenti o su parigine in lana merinos abbinate agli accessori.

I migliori collant color carne da provare

Tra spessori diversi e strutture, sono tantissimi i collant carne da provare e, per questo, abbiamo deciso di selezionare i migliori da indossare insieme ai tuoi abiti preferiti.

Cosi leggeri da essere quasi invisibili, questi collant color carne sono la scelta perfetta se cerchi una calza leggerissima solo per definire e perfezionare le gambe.

Hai mai pensato a una calza a rete color carne? Una scelta decisamente insolita, ma che riporta alla mente i fantastici anni '80. Per un effetto fuori dal comune.

Leggeri e appena percettibili: i collant color carne 20 denari sono un vero must have per affrontare i primi freddi senza optare per i modelli più scuri.

Solitamente non si va mai oltre ai 100 denari, eppure è bene sapere che la possibilità c'è. Pensiamo ai collant color carne 140 denari: strutturati e pesanti, non solo ridefiniscono la pelle ma hanno anche un leggero potere contenitivo.

Riproduzione riservata

Contenuto sponsorizzato: The Wom presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, The Wom potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.