Fashion culture

Come creare un armadio capsula e tutti i vantaggi

armadio capsula
21-11-2022
L'idea risale agli anni '70 ma non ha perso validità col tempo. Anzi, il capsule wardrobe continua a essere una perfetta soluzione per risparmiare tempo, spazio e denaro. Perfezionarsi con gli abbinamenti e abbattere lo stress!

Gran bella trovata, l’armadio capsula! Una trovata che risale agli anni ’70: Susie Faux, allora proprietaria di una boutique di abbigliamento a Manhattan, decise di proporre alle clienti intere collezioni composte da pochi must have che permettessero di creare diversi abbinamenti. Combinazioni multiple e per ogni occasione, insomma.

La stessa Faux coniò la definizione capsule wardrobe e la sua idea funzionò. Al punto da attraversare il tempo senza perdere validità, anzi: ancora oggi, funziona alla grande. Il principio su cui si basa comporta una serie di vantaggi. Quali? Scopriamolo subito. E vediamo come creare un armadio capsula a regola d’arte. Degno di una vera it-girl.

I vantaggi? Tanti

Vero: nel nostro immaginario, un ricco – ricchissimo – guardaroba è il top del sogni. Riflettendo con calma e razionalità, però, la prospettiva cambia. Quante volte ci siamo ritrovate davanti all’armadio spalancato assalite da irrisolvibili dilemmi, quante volte abbiamo creato montagne di vestiti sul letto e comunque faticato a prendere una decisione finale? Ecco, l’armadio capsula ci consente di evitare questa frequente dose di stress.

Anche perché dobbiamo ammetterlo: gira e rigira, finiamo per mettere sempre le stesse cose (o quasi). Così come è vero che, dopo averli acquistati anche con gioia, abbiamo lasciato svariati indumenti e accessori inutilizzati. A prender polvere.

Il capsule wardrobe permette di risparmiare anche tempo e spazio. Non solo. Ci aiuta a razionalizzare i nostri acquisti, evitare spese inutili, fare selezione. Perfezionarci sull’arte dell’abbinamento e del mix&match. Avere un armadio sempre in ordine e prediligere la qualità rispetto alla quantità. Eh sì, i vantaggi sono tanti.

armadio capsula
Credits: Getty Images

L’importanza della selezione

Per creare un armadio capsula perfetto, il primo e determinante step è la selezione. Che deve basarsi su più fattori. In primis la bodyshape: al di là dell’istinto, degli entusiasmi e delle tendenze, dobbiamo scegliere ciò che realmente ci sta bene. E che ci fa sentire a nostro agio, anche.

Può essere molto utile porsi le seguenti domande: Quanti vestiti servono davvero? Cosa non deve mancare nel guardaroba. Nel primo caso, la risposta varia anche a seconda dello stile di vita e delle attività quotidiane; nel secondo, è bene fare una lista dei capi basic che tutte dovremmo avere.

Tutto questo deve avvenire contemporaneamente a livello sia teorico che pratico. Svuota il tuo armadio, distribuisci tutto sul letto e, mentre ti dai le risposte, fai le tue scelte. Mettendo da parte il resto.

Studia gli abbinamenti

Anche la definizione degli abbinamenti possibili è fondamentale. Tieni presente che un armadio capsula a regola d’arte dovrebbe essere composto da 20 pezzi, al massimo 30. Scarpe e borse comprese. E tradursi nella creazione di outfit per le circostanze più diverse: per l’ufficio e/o l’università, il tempo libero, una serata, un’occasione speciale. Fai le prove e pianifica, quindi.

La mission è molto meno complessa di quanto potrebbe sembrare, ti basti pensare che con soli 12 capi è possibile costruire ben 20 look differenti. Per quanto riguarda la palette di colori, è meglio non superare le 3-4 tonalità e naturalmente accertarsi che stiano bene tra loro. Non trascurare l’armocromia e neanche la versatilità dei colori neutri.

Lo stile dev’essere un fil rouge? Non necessariamente. Con una strategica “contaminazione” c’è molto più gusto e si ottengono risultati più cool.   

armadio capsula
Credits: Getty Images

Qualche dritta in più

Dividi il tuo guardaroba in sezioni, ovvero in base alle tipologie di indumenti: blazer, pantaloni, t-shirt e via dicendo. Così metterai più facilmente a fuoco il numero di pezzi riconducibile a ciascuna tipologia e potrai creare i giusti equilibri.

Sii obiettiva nel valutare il tuo stile di vita. Per esempio: ami uscire spesso la sera o, al contrario, sei fuori casa soprattutto durante il giorno? Trascorri molto tempo tra ufficio e riunioni? La giusta composizione di un armadio capsula dipende anche da questo.

Abbi il coraggio – perché sì, ce ne vuole parecchio – di NON includere quei capi che ti piacciono ma metti solamente ogni tanto, i capi che magari-mi-viene-voglia-di-metterlo e quelli che non sono più della tua misura ma un domani chissà. Tutto chiaro? Adesso tocca a te!

Riproduzione riservata