Fashion culture

I momenti più iconici della MFW degli ultimi anni

Regina Elisabetta e Anna Wintour
07-02-2022
Angelica Losi
La moda non è solo look o arte ma è anche un modo per sollevare l'attenzione su temi sociali: ecco i momenti più iconici delle ultime Milano Fashion Week

Le passerelle e le fashion week non sono solo un mezzo per mostrare nuove collezioni ma anche per comunicare, lanciando messaggi sociali importanti. Mentre aumentano le modelle impegnate nel sociale, non sono da meno i brand impegnati nei fashion show che mostrano tramite le proprie creazioni e i propri spettacoli punti di vista interessanti. Quando non sono gli stessi protagonisti a fare scalpore ci pensano gli ospiti che segnano momenti importanti. Ecco i momenti più iconici della MFW degli ultimi anni.

Ferretti con hijab – 2017

Halima Aden, modella somalo-americana, sfila nel 2017 sulla passerella di Alberta Ferretti e lo fa indossando l’hijab.

Halima Aden

Si tratta della prima volta in cui compare il velo islamico sulle passerelle della Milano Fashion Week; l’idea sia della top model che del brand era di portare un messaggio di inclusività e di bellezza attraverso le parole dell’icona di stile.

 Missoni Pussyhat - 2017

Tra i momenti più iconici della Milano Fashion Week c’è una sfilata Missoni del 2017. A far parlare i media e ad incantare gli appassionati di moda sono stati i Pussyhat.

Missoni Pussyhat

Non un semplice berretto ma un simbolo di protesta contro il sessismo di Trump affiancandosi invece alle donne nella battaglia dei diritti, della libertà e della democrazia.

Versace con omaggio a Gianni Versace - 2017

Ci sono figure che hanno fatto la storia della moda e tra queste c’è Gianni Versace. Nel 2017, in occasione dei vent’anni dall’omicidio del celebre stilista, Donatella Versace porta in passerella un omaggio.

Versace con omaggio a Gianni Versace

I classici intramontabili del fratello sono apparsi in un filmato mentre la collezione in passerella è diventata un tributo al lavoro dell’artista.

 La Regina Elisabetta accanto a Anna Wintour – 2018

Una delle foto più iconiche del mondo della moda ritrae due regine: da una parte la sovrana d’Inghilterra con un completo elegante e gli immancabili guanti, dall’altra Anna Wintour direttrice Vogue USA dal 1988.

Regina Elisabetta e Anna Wintour

Entrambe regine di eleganza e di stile, sedute in prima fila durante la sfilata di Richard Quinn sono diventate le protagoniste della fashion week del 2018.

Monica Bellucci apre la sfilata uomo Dolce&Gabbana – 2018

Tra gli stilisti più amati ci sono Dolce&Gabbana che da sempre portano in passerella non solo l’italianità ma anche il legame con la Sicilia. Tra i momenti più iconici c’è l’apertura della sfilata del 2018 con Monica Bellucci che indossa un completo maschile.

Monica Bellucci

Un completo giacca pantalone da uomo in nero e una camicia bianca veste Monica Bellucci che fiera torna a calcare le passerelle dopo una pausa di diversi anni.

 Jennifer Lopez con jungle dress – 2019

Tra i momenti più iconici della MFW non possiamo certamente non citare il celebre vestito indossato da J Lo. Chiamato Green Versace dress of Jennifer Lopez è così famoso da aver conquistato una pagina Wikipedia tutta per sé.

Jennifer Lopez con jungle dress

Indossato per la prima volta nel 2000 dalla cantante e icona di stile tra le più amate al mondo, viene riproposto in sfilata nel 2019. Perché si tratta di un momento memorabile? Non ha solo segnato la moda ma nel 2000 è stato così cliccato da aver spinto Google a implementare la funzione di ricerca per immagini.

Pat Cleveland balla alla sfilata di Laura Biagiotti – 2019

Tra i momenti più iconici della MFW del 2019 c’è la chiusura della sfilata di Laura Biagiotti dove Pat Cleveland ha intrattenuto tutti con un ballo. Un ritorno agli anni ’80 ha accomunato le sfilate di questo anno e proprio il ritorno della celebre top model non ha fatto che evidenziare questo trend seguito anche da Laura Biagiotti.

Pat Cleveland Laura Biagiotti

Un tempo considerata “la regina del catwalk”, ha incantato la platea chiudendo la sfilata con un ballo. La splendida Pat Cleveland ha contribuito a rendere memorabile la passerella di Laura Biagiotti.

 Marionette indossatrici Moschino – 2020  

Non è certo un segreto quanto Moschino porti sulle passerelle irriverenza, rivoluzione e messaggi impattanti. Tra i momenti più iconici della MFW c’è la sfilata del 2020 quando Jeremy Scott ha portato in passerella delle modelle d’eccezione: le marionette.

Mentre le marionette che interpretano le modelle sfilano indossando i capi firmati Moschino, una marionetta interpreta la figura di Anna Wintour con i suoi iconici occhiali da sole.

Giorgio Armani e il fashion Show in TV – 2020 

C’è chi lo chiama “Re Giorgio”, Armani non smette di stupire senza portare mai scalpore in passerella. Con uno stile elegante e sofisticato dagli accenni ricercati ma mai sopra le righe attira l’attenzione nel 2020 facendo sfilare per la prima volta la MFW in TV.

Una diretta su La7 ha portato la settimana della moda nella casa degli italiani partendo proprio da uno dei brand più amati di sempre; Giorgio Armani ha contribuito a rendere l’evento luxury più atteso sicuramente più democratico.  

Paloma Elsesser e Precious Lee, modelle plus size alla MFW – 2021

La moda si è dimostrata per anni tutto fuorché inclusiva ma negli ultimi tempi le cose sono cambiate; il tema della body positivity portato avanti con impegno da modelle, brand, attrici ed influencer ha sensibilizzato anche le rigide passerelle della settimana della moda che nel 2021 hanno fatto spazio alle modelle Paloma Elsesser e Precious Lee che hanno sfilato per Fendi e Versace.

Paloma Elsesser e Precious Lee

Dopo due stagioni di pausa dovute alla pandemia, le sfilate della Milano Fashion Week hanno condiviso un importante messaggio di body positivity. Le voci autorevoli sono quelle di Fendi e Versace che hanno lanciato la collaborazione “Fendace”. Le due modelle Paloma Elsesser e Precious Lee nelo hanno partecipato anche agli eventi di Marni.

Riproduzione riservata