Fashion culture

10 tipi di scollature (e come sfoggiarle al meglio)

Top con scollo a cuore e blazer
15-02-2022
Angelica Losi
Quanti tipi di scollature esistono? La risposta è tantissime! La moda continua a sperimentare ma ecco qui le 10 tipologie più amate con qualche consiglio per abbinarle nel modo migliore

La storia della moda ci ha insegnato che a fare la differenza nei look sono i dettagli, ed ecco che uno di quelli che può cambiare la riuscita di un outfit è proprio la scollatura. Oggi vogliamo raccontarti 10 diversi tipi di scollature e come sfoggiarle al meglio per valorizzare la tua figura e rendere il tuo stile memorabile.

Il tema delle scollature viene spesso trattato nel mondo degli abiti da sposa ma in realtà anche nei look quotidiani la storia non è diversa: ecco come scegliere quella giusta per te e come sfoggiarla al meglio.

Scollo a V

Se hai già trovato il tuo stile non ti resta che trovare la scollatura migliore per valorizzare il tuo corpo. Tra i tipi di scollature quella a V si abbina a tantissime tipologie di outfit, funzionando sia in contesti formali che in quelli casual. Prende il nome di scollo a V il taglio di abito sensuale ed elegante ideale per slanciare la figura che nel design ricorda proprio la lettera maiuscola.

Perfetta per chi ha un décolleté abbondante, questa tipologia di scollatura valorizza anche chi ha un seno più piccolo abbinandoci un push up. La scollatura a V può essere più o meno profonda; in caso di top con taglio profondo e molto scollato, per muoverti in totale sicurezza applica un piccolo pezzo di nastro biadesivo.

A barca

In italiano lo conosciamo come scollo a barca ma nei cataloghi di moda viene chiamato “off shoulder” perché mette in mostra le spalle. La scollatura dal look romantico è perfetta per chi desidera mettere in mostra le spalle e il collo.

Come sfoggiarla al meglio? Abbina una collana importante, anche con pendente.

A barchetta

Si distingue dallo scollo precedente la scollatura a barchetta; in questo caso il design è più stretto e richiama il mondo della moda anni ’50.

Indossato dalle più grandi dive del cinema di quegli anni come Audrey Hepburn e Marilyn Monroe, quello che è conosciuto come boat neck mette in evidenza il collo e le spalle.

All’americana

Nasce negli anni ’40 ma è in voga ancora oggi; la scollatura all’americana ha un design vintage ma attuale. Tra le tipi di scollature, questa si abbina alla perfezione ai look boho chic ma non solo. Questa tipologia di taglio mette in mostra la schiena che resta scoperta mentre le spalline si allacciano con un nodo dietro la nuca.

Per chi è adatta? Valorizza in modo particolare chi ha il seno prosperoso ma si adatta molto bene anche a chi ha belle spalle e desidera metterle in mostra. Scelto soprattutto nei top sportivi, viene utilizzato per mettere in evidenza la zona di spalle e schiena ma anche le braccia toniche.

Scollo a cuore

È forse una dei tipi di scollatura più famose; quella a cuore è perfetta sia per chi ha il seno piccolo sia per chi ha un décolleté medio. In grado di valorizzare la figura, sta bene a tantissime donne dalle forme ed età differenti purché sia della taglia giusta.

Le icone fashion lo amano ma sanno che per essere indossato nel modo corretto deve assolutamente essere della misura giusta e calzare quasi come un guanto. 

Rotondo

È uno degli scolli più classici; viene utilizzato su t-shirt in versione girocollo oppure leggermente più ampia in alcuni top. Se negli abiti da sposa è meno utilizzata, lo è tantissimo nei look più classici, semplici e casual che si distinguono per le linee semplici.

Come indossarla al meglio? La scollatura rotonda mette in risalto il volto, è adatta anche a look formali e professionali e fa sentire tutte le donne a proprio agio. Comune per felpe e t-shirt, otticamente regala un volume importante sia al seno che alle spalle.

Quadrata

Un grande classico senza tempo è la scollatura quadrata. Questa tipologia di scollo si caratterizza per un taglio dritto a livello del seno e viene abbinata a spalline per lo più larghe o importanti.

Per valorizzare il tuo look al massimo, scegli la scollatura quadrata se hai un punto vita stretto ma anche se hai un décolleté abbondante poiché sarà messo in mostra nel modo giusto garantendogli anche il giusto sostegno.

Colletto alla coreana

Un altro tipologia di scollo molto in voga negli abiti ma anche nelle camicie è il collo alla coreana. Viene consigliato a chi ha poco seno o a chi desidera migliorare le proporzioni del corpo attraverso un gioco ottico dato dal top otticamente “chiuso”. 

Conosciuto anche come colletto alto, è un tocco chic che non ti aspetti in un abito ma che sicuramente è molto comune nelle camicie maschili.

Monospalla

Possiamo inserire tra le tipologie di scollo anche il monospalla. Viene apprezzato soprattutto sulle passerelle perché asimmetrico e davvero originale.

Nella quotidianità non tutte lo portano volentieri perché non valorizza i seni più abbondanti e può dare anche problemi con la scelta del reggiseno giusto.

Senza spalline

Tra i tipi di scollature più popolari c'è proprio lei: un grande classico che conosciamo con il nome di scollatura senza spalline, conosciuta anche come “a fascia”. Popolarissima negli anni ’90 e 2000, è tornata in voga in questi anni in abbinamento ai crop top.

Come indossarla per metterla al centro del look? Scegli di giocare con questa tipologia di scollo abbinandola ad un blazer oversize dal taglio maschile, oppure ad un denim a vita alta per giocare con i contrasti.

Riproduzione riservata